BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PREZIOSA VITTORIA PER 2-3 DEL REAL CARSOLI SUL GENZANO CHE GLI CONSENTE DI MANTENERE IL PASSO IN CLASSIFICA SULLE RIVALI: Redazione-Importantissima vittoria del Real Carsoli sul Genzano per 2-3 sul campo neutro di Riofreddo che gli consente di mantenere il passo in classifica sulle rivali del campionato abruzzese di prima categoria girone A. Nella 14° giornata, a risultati acquisiti, il PAPA FRANCESCO SI SCHIERA A FAVORE DEL PATTO ONU: -IL GLOBAL COMPACT SIA DI RIFERIMENTO-: Redazione-Hanno esultato l'Onu, Angela Merkel e gli altri Stati firmatari nonostante le assenze (pesanti) di Stati Uniti, Italia, Austria, Ungheria e un'altra decina di Paesi contrari all'accordo sulle migrazioni. Ma oggi sul patto criticato da molti è scesa anche la BONUS SISMA E CESSIONE DEL CREDITO, BOOM DI PARTECIPANTI PER IL CONVEGNO -AICEBERG-: Redazione-Riqualificare e valorizzare il patrimonio immobiliare, con la messa in sicurezza sismica e l'abbattimento delle barriere architettoniche: obiettivi fondamentali ma spesso inarrivabili, in particolare per i privati, oggi resi possibili dall'utilizzo del bonus sisma e della cessione del credito, formidabili -LECTIO MAGISTRALIS- SUL CANTO GREGORIANO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DI CARSOLI PROF.RE PIERO BUZZELLI ALL’UNIVERSITA’ DELLA TERZA ETA’ A PERETO: Redazione-Splendida “Lectio Magistralis” sul canto Gregoriano del dirigente scolastico di Carsoli Prof.re Piero Buzzelli, questa sera, all’Università della Terza Età a Pereto. A fare gli onori di casa è stato il Prof.re Carlo Iannola che ha presentato l’illustre ospite al MANIFESTAZIONE A ROMA, L'ODIO DEI MIGRANTI SU SALVINI: -ASSASSINO-: Il corteo a Roma degli immigrati con l'Usb e Potere al Popolo. L'accusa choc: "Di Maio e Salvini governo di assassini" Redazione-Stato che vai, gilet gialli che trovi. Se Parigi ha dovuto fare i conti con le proteste di piazza per - TRA TERRA E SOLE-, L'ULTIMO LAVORO LETTERARIO DELLA POETESSA CRISTINA BIASOLI:               Redazione-La silloge “Tra Terra e Sole” (Edizioni il cuscino di stelle) è l’ultimo, in ordine temporale, lavoro letterario della poetessa Cristina Biasoli.Le sue liriche si collocano nell’Ermetismo e la tecnica fa sì che, in PAPA FRANCESCO TORNA A PARLARE DI MIGRANTI: -E' NOSTRA RESPONSABILITA' ACCOGLIERE E DARE UN FUTURO A CHI BUSSA ALLE NOSTRE: Redazione-La solita noiosa litania di Bergoglio: “È nostra responsabilità accogliere e dare un futuro a chi bussa alle nostre porte”. Anche a chi bussa in Vaticano?“Nessuna efficace soluzione umanitaria al pressante problema” costituito dalla “presente crisi delle migrazioni di massa” “può RADICI, -NULLA SI CREA E NULLA SI DISTRUGGE: AL VIA DOMANI A CARSOLI LA MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA DEGLI ARTISTI: Nulla si crea e nulla si distrugge. Redazione-Un evento che mette in mostra il mutamento inteso non tanto come semplice confronto tra punto di partenza e punto di arrivo, ma come percorso, il tragitto che ognuno compie per giungere o semplicemente E' MORTO IL 29ENNE GIORNALISTA ANTONIO MEGALIZZI: IL JIHADISMO UCCIDE UN ALTRO ITALIANO: È morto Antonio Megalizzi, il giornalista 29enne ferito martedì sera nell'attentato di Strasburgo Redazione-Non ce l'ha fatta Antonio Megalizzi, il giornalista di 29 anni rimasto gravemente ferito nell'attentato terroristico di Strasburgo, lo scorso 11 dicembre.La triste notizia è stata confermata anche ALTRO CHE PAPA FRANCESCO: DONALD TRUMP FIRMA UNA LEGGE PER LA DIFESA DEI CRISTIANI PERSEGUITATI DAGLI ISLAMICI: Redazione-Altro che il papa buonista amico di clandestini e islamici Bergoglio, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato una legge in difesa dei cristiani perseguitati dalle sottoculture islamiche. Dal Vaticano gelo alla proposta americana.Il governo degli Stati Uniti, per

IL PRESIDENTE DEL PARTITO ISLAMICO ABDELHAY BAKKALI TAHIRI SFIDA L'EUROPA: -VOGLIAMO IMPORRE LA SHARIA-

Mussulmani in Preghiera al Colosseo a Roma Mussulmani in Preghiera al Colosseo a Roma

Redazione-“Noi abbiamo tutto il diritto di imporre la sharia qui in Belgio, nel modo che vogliamo”. In un cafè della città cuore pulsante dell’Europa, Abdelhay Bakkali Tahiri – presidente del partito Islam e candidato alle elezioni comunali- racconta a Gli Occhi della Guerra le sue proposte per un “Paese più giusto”. Insieme a lui, c’è anche il vice-presidente del movimento, Talal Magri. Quando entro nel locale si alzano e accennano a venirmi incontro ma, una volta face-à-face, non mi allungano la mano per stringermela. Un non-gesto che mi lascia alquanto interdetta. Ma proseguiamo. Tahiri è candidato sindaco, Magri, invece, si presenterà alle Europee di maggio. “Non abbiamo paura a dire che vogliamo imporre la sharia, perché la sharia è compatibile all’80% con la Costituzione”, spiega il presidente. “E tutto questo non ha nulla a che fare con lo Stato islamico o con il fatto di tagliare teste ecc…Sharia significa unità e solidarietà”, afferma. Tutto e niente, quindi.

Il partito è nato nel 2012 e ad oggi ha tre eletti in diversi Consigli comunali della capitale europea. Nel volantino di presentazione si legge che a spingere alcuni cittadini a riunirsi e a fondare il movimento è stata “l’inumanità” che si respira nel Paese: “La mentalità dei nostri dirigenti deve evolvere affinché accettino che si possa essere belgi e musulmani allo stesso tempo”. Vogliono che il Belgio diventi “il cuore del mondo” e non solo dell’Europa. Un Paese in cui anche i musulmani possono dettare regole. Le loro regole. Come ad esempio il fatto di proporre la segregazione della donne sui mezzi pubblici. “Tantissime donne ogni giorno denunciano molestie all’interno di autobus e metro. Per questo riteniamo che per venire incontro alle donne più fragili ci debba essere questa divisione”.

Le loro proposte ruotano tutte intorno alla parola sharia. “Sharia non è solo l’unità di Dio. È l’unità di tutti. Per questo penso sia assurdo che una città come Bruxelles sia divisa in 19 comuni”, afferma Tahiri. E sempre sul volantino-manifesto si legge: “Perché le feste musulmane sono soggette a delle polemiche? Non potrebbero anche loro attirare turisti e investitori nelle nostre grandi città, proprio come per le feste cristiane?”.

Solo qualche giorno fa, il fondatore del partito, Redouane Ahrouch, ha fatto una previsione: “Bruxelles nel 2030 sarà a maggioranza musulmana”, ha affermato all’agenzia Adnkronos. “Il 33% della popolazione  – aggiunge – è di religione islamica. Su 1,2 milioni di abitanti, ci sono circa 400mila musulmani. Nel giro di 12 anni, nel 2030 saremo in tutto 1,3-1,4 milioni e noi saremo la maggioranza”.

Non si sa se questa previsione sia esatta. Ad ogni modo, nonostante il malcontento bipartisan nei confronti del movimento, il loro obiettivo resta chiaro: affermare una nazione islamica

a tutti gli effetti nel Paese capitale dell’Unione europea.

Fonte:ilgiornale.it

Ultima modifica ilMartedì, 16 Ottobre 2018 19:00

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.