BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PREZIOSA VITTORIA PER 2-3 DEL REAL CARSOLI SUL GENZANO CHE GLI CONSENTE DI MANTENERE IL PASSO IN CLASSIFICA SULLE RIVALI: Redazione-Importantissima vittoria del Real Carsoli sul Genzano per 2-3 sul campo neutro di Riofreddo che gli consente di mantenere il passo in classifica sulle rivali del campionato abruzzese di prima categoria girone A. Nella 14° giornata, a risultati acquisiti, il PAPA FRANCESCO SI SCHIERA A FAVORE DEL PATTO ONU: -IL GLOBAL COMPACT SIA DI RIFERIMENTO-: Redazione-Hanno esultato l'Onu, Angela Merkel e gli altri Stati firmatari nonostante le assenze (pesanti) di Stati Uniti, Italia, Austria, Ungheria e un'altra decina di Paesi contrari all'accordo sulle migrazioni. Ma oggi sul patto criticato da molti è scesa anche la BONUS SISMA E CESSIONE DEL CREDITO, BOOM DI PARTECIPANTI PER IL CONVEGNO -AICEBERG-: Redazione-Riqualificare e valorizzare il patrimonio immobiliare, con la messa in sicurezza sismica e l'abbattimento delle barriere architettoniche: obiettivi fondamentali ma spesso inarrivabili, in particolare per i privati, oggi resi possibili dall'utilizzo del bonus sisma e della cessione del credito, formidabili -LECTIO MAGISTRALIS- SUL CANTO GREGORIANO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DI CARSOLI PROF.RE PIERO BUZZELLI ALL’UNIVERSITA’ DELLA TERZA ETA’ A PERETO: Redazione-Splendida “Lectio Magistralis” sul canto Gregoriano del dirigente scolastico di Carsoli Prof.re Piero Buzzelli, questa sera, all’Università della Terza Età a Pereto. A fare gli onori di casa è stato il Prof.re Carlo Iannola che ha presentato l’illustre ospite al MANIFESTAZIONE A ROMA, L'ODIO DEI MIGRANTI SU SALVINI: -ASSASSINO-: Il corteo a Roma degli immigrati con l'Usb e Potere al Popolo. L'accusa choc: "Di Maio e Salvini governo di assassini" Redazione-Stato che vai, gilet gialli che trovi. Se Parigi ha dovuto fare i conti con le proteste di piazza per - TRA TERRA E SOLE-, L'ULTIMO LAVORO LETTERARIO DELLA POETESSA CRISTINA BIASOLI:               Redazione-La silloge “Tra Terra e Sole” (Edizioni il cuscino di stelle) è l’ultimo, in ordine temporale, lavoro letterario della poetessa Cristina Biasoli.Le sue liriche si collocano nell’Ermetismo e la tecnica fa sì che, in PAPA FRANCESCO TORNA A PARLARE DI MIGRANTI: -E' NOSTRA RESPONSABILITA' ACCOGLIERE E DARE UN FUTURO A CHI BUSSA ALLE NOSTRE: Redazione-La solita noiosa litania di Bergoglio: “È nostra responsabilità accogliere e dare un futuro a chi bussa alle nostre porte”. Anche a chi bussa in Vaticano?“Nessuna efficace soluzione umanitaria al pressante problema” costituito dalla “presente crisi delle migrazioni di massa” “può RADICI, -NULLA SI CREA E NULLA SI DISTRUGGE: AL VIA DOMANI A CARSOLI LA MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA DEGLI ARTISTI: Nulla si crea e nulla si distrugge. Redazione-Un evento che mette in mostra il mutamento inteso non tanto come semplice confronto tra punto di partenza e punto di arrivo, ma come percorso, il tragitto che ognuno compie per giungere o semplicemente E' MORTO IL 29ENNE GIORNALISTA ANTONIO MEGALIZZI: IL JIHADISMO UCCIDE UN ALTRO ITALIANO: È morto Antonio Megalizzi, il giornalista 29enne ferito martedì sera nell'attentato di Strasburgo Redazione-Non ce l'ha fatta Antonio Megalizzi, il giornalista di 29 anni rimasto gravemente ferito nell'attentato terroristico di Strasburgo, lo scorso 11 dicembre.La triste notizia è stata confermata anche ALTRO CHE PAPA FRANCESCO: DONALD TRUMP FIRMA UNA LEGGE PER LA DIFESA DEI CRISTIANI PERSEGUITATI DAGLI ISLAMICI: Redazione-Altro che il papa buonista amico di clandestini e islamici Bergoglio, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato una legge in difesa dei cristiani perseguitati dalle sottoculture islamiche. Dal Vaticano gelo alla proposta americana.Il governo degli Stati Uniti, per

I MIGRANTI DI DON BIANCALANI ORGANIZZANO UNA FESTA A BASE DI ALCOL E TERRORIZZANO I VICINI: INTERVENTO DEI CARABINIERI

Gli Ospiti di Don Biancalani Gli Ospiti di Don Biancalani

Redazione-Ancora tensione a Vicofaro tra i cittadini esasperati e finti profughi spacciatori  di Don Biancalani. Domenica sera i fankazzisti hanno organizzato una festa a base di alcol e musica a tutto volume sfociata in rissa e urla in piazza. La protesta dei residenti:  «Per qualche ora abbiamo tollerato la musica ad alto volume e la confusione, poi a causa dell’alcol sono iniziate le liti e le urla in piazza».«Non siamo razzisti. Ma abbiamo paura». Lo hanno ribadito domenica sera, dopo aver chiamato le forze dell’ordine. E lo hanno ripetuto ieri mattina al sindaco durante l’incontro che hanno avuto con lui in palazzo comunale i cinque residenti di Vicofaro. Che in rappresentanza dei 190 firmatari, hanno rappresentato al primo cittadino la situazione illustrata già nella petizione protocollata in comune la scorsa settimana: una situazione definita ormai ingestibile ed insostenibile, a causa dei tanti, troppi giovani profughi che, a qualunque ora del giorno e della notte, continuano a gravitare attorno alla parrocchia di don Massimo Biancalani, nonostante l’ordinanza di sgombero per questioni di incolumità un mese fa.

Gli abitanti di via Santa Maria Maggiore e zone limitrofe ci tengono a sottolinearlo ogni volta: il razzismo non centra, ma si tratta semplicemente di numeri troppo elevati e mancanza di controllo e di educazione. Come nel caso di domenica sera, quando si sono trovati a dover chiamare le forze dell’ordine a causa di una festa di compleanno di un giovane profugo organizzata nella canonica della chiesa, alla quale, alla fine, si sono ritrovate ad essere presenti decine di migranti senza che, a un certo punto, vi fosse qualcuno a controllare ciò che stava succedendo: «Per qualche ora abbiamo tollerato la musica ad alto volume e la confusione, poi a causa dell’alcol sono iniziate le liti e le urla in piazza». Seguite da un fuggi fuggi quando sul posto sono arrivate tre pattuglie: polizia, carabinieri e vigili urbani.

«È stato un mio errore, e chiedo scusa ai vicini per l’accaduto, ma questo non c’entra niente con quanto concerne la gestione del Centro di accoglienza straordinario»: don Massimo Biancalani spiega che quanto è accaduto domenica a Vicofaro deriva dalla possibilità che lui stesso ha dato a un ragazzo inserito nel progetto del Cas (ora a Ramini) di festeggiare il compleanno nel salone della parrocchia. «In quel momento – spiega il parroco – io non c’ero. Mi spiace che la situazione sia degenerata. È stata una mia ingenuità lasciare che si svolgesse quella festa, ma vorrei che l’accaduto

non fosse confuso con la gestione del Cas». —

Fonte:riscattonazionale.org

 

Ultima modifica ilGiovedì, 25 Ottobre 2018 21:29

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.