BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
E' UN ESTREMISTA ISLAMICO L'AUTORE DEGLI INSULTI ANTISEMITI AL FILOSOFO ALAIN FINKIELKRAUT IN FRANCIA: Redazione-E’ stato fermato il principale sospetto dell’aggressione al filosofo Alain Finkielkraut durante la 14esima giornata di mobilitazione dei gilet gialli a Parigi. L’uomo, barba rossa e foulard intorno al collo, è quello che appare più a lungo nel video sull’aggressione PAPA FRANCESCO RIABILITA IL TEOLOGO MARXISTA ERNESTO CARDENAL: Redazione-Papa Francesco, attraverso una missiva, ha tolto le sanzioni comminate da Giovanni Paolo II al teologo Cardenal, rivoluzionario nicaraguense.Papa Francesco ha riabilitato Ernesto Cardenal, prete e poeta che in passato aveva ricevuto una ferma condanna, a voler essere precisi una DON VITALIANO DELLA SALA DURANTE LA MESSA: -MAHMOOD VENGA A CANTARE IN CHIESA CON NOI-: Redazione-L’invito c’è ed è diretto al vincitore di Sanremo. “Magari Mahmood venisse da noi a cantare con i ragazzi in chiesa, ma soprattutto a raccontare la sua vita che mi è sembrata non facile” dice all’Adnkronos don Vitaliano Della Sala LE CHIESE DELLE CORPORAZIONI DI ARTI E MESTIERI A ROMA: TERZA EDIZIONE: Turismo Culturale Italiano ha programmato la III Edizione di questa iniziativa che si svolgerà a Roma dal 25 febbraio all’11 marzo. Questo nuovo evento, che si affianca alle precedenti edizioni di Palazzi e Ville di Roma a Porte Aperte, prevede l’apertura con AVEZZANO, HARMONIA NOVISSIMA: CONCERTO DI MUSICA BAROCCA E MUSICAL -KISS ME KATE-: Redazione-Doppio appuntamento con gli spettacoli targati Harmonia Novissima. L’associazione marsicana questa settimana raddoppia e propone al suo pubblico due show di altissima qualità. Giovedì 21 febbraio, a partire dalle 17.30, si terrà il concerto di musica barocca all’interno dell’aula magna del UN'ALTRA BATTUTA D'ARRESTO PER IL REAL CARSOLI CHE PERDE PER 2-3 CONTRO IL SAN FRANCESCO: Redazione-Ritorna ai 3 punti il San Francesco che contro il Real Carsoli vince sul risultato di 3-2. I ragazzi allenati da Marco Proia con questo successo agguantano a 19 punti il San Pelino  (assieme  in 12^ posizione) sconfitto dal Celano.Tuttavia AI NASTRI DI PARTENZA IL SETTIMO CONCORSO INTERNAZIONALE DI ARTE E LETTERATURA-PIETRO IADELUCA&AMICI-: Redazione-L’associazione culturale “il Cuscino di Stelle – Pietro Iadeluca” indice il “7° Concorso Inter- nazionale di Arte e Letteratura “Pietro Iadeluca & amici”. Art.1-Al concorso possono partecipare tutti gli autori residenti in Italia e all’estero, purché le opere rispondano alle caratteristiche COMITATO CIVICO -ARSOLI FUTURA-, INCONTRO AL TEATRO COMUNALE SUL RECUPERO DEI CENTRI STORICI: Redazione-Sabato 23 febbraio alle ore 16,00 presso il Teatro comunale di Arsoli, il Comitato civico “Arsoli futura” promuove un primo incontro con la cittadinanza avente a tema il recupero dei centri storici dei piccoli comuni.La relazione di apertura sarà curata MIGRANTI, PAPA BERGOGLIO CON UN SELFIE RILANCIA: -APRIAMO I PORTI-: Redazione-Accoglienza dei migranti, papa Francesco si fa immortalare in un selfie con un gadget che recita "Apriamo i porti".Papa Francesco non ha alcuna intenzione di porre un freno alla pastorale sui migranti.L'ultima iniziativa in ordine di tempo è quella, tutta ELEZIONI EUROPEE, POSSIBILI SCENARI: SI PREVEDE UN FORTE EXPLOIT DELLE FORZE SOVRANISTE: Redazione-In questi giorni è stato pubblicato un rapporto, realizzato da un think tank con sedi in varie capitali europee, circa i “rischi per la sopravvivenza dell’Ue” derivanti da un eventuale “exploit” dei “partiti sovranisti” in occasione delle elezioni europee di

I MIGRANTI DI DON BIANCALANI ORGANIZZANO UNA FESTA A BASE DI ALCOL E TERRORIZZANO I VICINI: INTERVENTO DEI CARABINIERI

Gli Ospiti di Don Biancalani Gli Ospiti di Don Biancalani

Redazione-Ancora tensione a Vicofaro tra i cittadini esasperati e finti profughi spacciatori  di Don Biancalani. Domenica sera i fankazzisti hanno organizzato una festa a base di alcol e musica a tutto volume sfociata in rissa e urla in piazza. La protesta dei residenti:  «Per qualche ora abbiamo tollerato la musica ad alto volume e la confusione, poi a causa dell’alcol sono iniziate le liti e le urla in piazza».«Non siamo razzisti. Ma abbiamo paura». Lo hanno ribadito domenica sera, dopo aver chiamato le forze dell’ordine. E lo hanno ripetuto ieri mattina al sindaco durante l’incontro che hanno avuto con lui in palazzo comunale i cinque residenti di Vicofaro. Che in rappresentanza dei 190 firmatari, hanno rappresentato al primo cittadino la situazione illustrata già nella petizione protocollata in comune la scorsa settimana: una situazione definita ormai ingestibile ed insostenibile, a causa dei tanti, troppi giovani profughi che, a qualunque ora del giorno e della notte, continuano a gravitare attorno alla parrocchia di don Massimo Biancalani, nonostante l’ordinanza di sgombero per questioni di incolumità un mese fa.

Gli abitanti di via Santa Maria Maggiore e zone limitrofe ci tengono a sottolinearlo ogni volta: il razzismo non centra, ma si tratta semplicemente di numeri troppo elevati e mancanza di controllo e di educazione. Come nel caso di domenica sera, quando si sono trovati a dover chiamare le forze dell’ordine a causa di una festa di compleanno di un giovane profugo organizzata nella canonica della chiesa, alla quale, alla fine, si sono ritrovate ad essere presenti decine di migranti senza che, a un certo punto, vi fosse qualcuno a controllare ciò che stava succedendo: «Per qualche ora abbiamo tollerato la musica ad alto volume e la confusione, poi a causa dell’alcol sono iniziate le liti e le urla in piazza». Seguite da un fuggi fuggi quando sul posto sono arrivate tre pattuglie: polizia, carabinieri e vigili urbani.

«È stato un mio errore, e chiedo scusa ai vicini per l’accaduto, ma questo non c’entra niente con quanto concerne la gestione del Centro di accoglienza straordinario»: don Massimo Biancalani spiega che quanto è accaduto domenica a Vicofaro deriva dalla possibilità che lui stesso ha dato a un ragazzo inserito nel progetto del Cas (ora a Ramini) di festeggiare il compleanno nel salone della parrocchia. «In quel momento – spiega il parroco – io non c’ero. Mi spiace che la situazione sia degenerata. È stata una mia ingenuità lasciare che si svolgesse quella festa, ma vorrei che l’accaduto

non fosse confuso con la gestione del Cas». —

Fonte:riscattonazionale.org

 

Ultima modifica ilGiovedì, 25 Ottobre 2018 21:29

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.