BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
-PER IL RISVEGLIO DELLA MARSICA, INTERVISTA AL SINDACO DI ORICOLA ANTONIO PARANINFI CANDIDATO ALLA REGIONE ABRUZZO: Redazione-E’ la terza intervista che faccio ad Antonio Paraninfi, attuale Sindaco di Oricola e candidato alla Regione Abruzzo nelle prossime elezioni del 10 febbraio con la lista Azione Politica per Marsilio Presidente. Le prime due interviste, nel 2012 e 2016, -CERCAVANO SOLO UN FUTURO-: BERGOGLIO PIANGE I MIGRANTI ANNEGATI NEL MEDITERRANEO, MA NON VERSA UNA LACRIMA PER I 12 CRISTIANI: Redazione-“Cercavano solo un futuro”: Bergoglio piange per il 170 clandestini annegati al largo delle coste libere, ma non versa neanche una lacrima per i 12 cristiani trucidati ogni giorno dagli islamici.“Penso alle 170 vittime naufraghi nel Mediterraneo, cercavano futuro per CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA, DICIOTTESIMA GIORNATA: ANCORA UNA SCONFITTA PER IL REAL CARSOLI CHE PERDE PER 1-2 FUORICASA CONTRO IL: Redazione- Un’altra sconfitta per la squadra di Mr. Tarquini, oggi, rimediata fuoricasa contro la quartultima in classifica. Stiamo parlando del Barrea che ha saputo tener testa al Real Carsoli sin dai primi minuti di gara: e il risultato parla chiaro perché si è MIGRANTI, 170 VITTIME IN 2 NAUFRAGI AL LARGO DELLA LIBIA. PER LA SINISTRA LA COLPA E' DI SALVINI E NON: Redazione-Nubifragio al largo della Libia: morti e dispersi. Per la sinistra è colpa del pugno duro di Salvini e della politica dei porti chiusi. È scontroLa sinistra è subito partita all'attacco. Da Laura Boldrini ad Andrea Orlando, tutti in fila SANREMO, PRENDERA' IL VIA CON BAGLIONI UNA PROPAGANDA PRO CLANDESTINI E ANTI-SALVINI: IN GARA ANCHE UNA CANZONE IN ARABO: Redazione-Da “cuore e amore” a “politica e migranti“. Il Festival di Sanremo di Claudio Baglioni rischia di trasformarsi in una bomba su Matteo Salvini a poche settimane dalle elezioni europee di maggio. Le polemiche sulle parole del direttore artistico, da sempre schierato sul fronte dell’accoglienza, sembrano destinate FRATELLI D'ITALIA, L'ON. FABIO RAMPELLI LANCIA QUAGLIERI: Redazione-Il Vicepresidente della Camera dei Deputati, Fabio Rampelli in prima linea per il candidato di Fratelli d’Italia Mario Quaglieri. Sala gremita a Lecce nei Marsi.“È un candidato che può permettere a questo territorio di riscattarsi. Sono contento che Fratelli d’Italia -ACCAREZZANDO L'IGNOTO-, LA SILLOGE POETICA DELLA DOTT.SSA ALESSANDRA DELLA QUERCIA: Redazione-Le convenzioni imbrigliano il vivere quotidiano. Per convenzione ci si preclude di esplorare nuovi mondi e di assaporare intense emozioni. La convenzione limita, soffoca la mente, la ingabbia in preconcetti riduttivi e deleteri.La convenzione non permette di addentrarsi in quei -DOPPIA PROVA- PER GLI STUDENTI AGLI ESAMI DI MATURITA' 2019: Redazione-Debutta la doppia prova all'esame di maturità. Quest'anno i maturandi alle prese con la seconda prova dovranno affrontare due materie: latino e greco per il liceo Classico, matematica e fisica allo Scientifico, discipline turistiche e aziendali e inglese per l'Istituto REDDITO DI CITTADINANZA, CHI HA DIRITTO E COME CHIEDERLO: Redazione-Partirà il primo aprile il reddito di cittadinanza, la misura bandiera del Movimento Cinque Stelle approvata giovedì sera dal Consiglio dei ministri, assieme alla riforma delle pensioni. Il provvedimento prevede misure per "il contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione VATICANO, PADRE FABIO BAGGIO: -L'ITALIA E GLI ALTRI PAESI CI RIPENSINO E ADOTTINO IL GLOBAL COMPACT-: Redazione-Il Vaticano, invece di preoccuparsi dei cristiani perseguitati, massacrati dalla feccia islamica e dei regimi comunisti, fa gli appelli per per riempire l’Europa di futuri terroristi, spacciatori, stupratori e assassini, tra cui i carnefici dei fedeli di Cristo. Il leader

Michele Suriani

DISCESA IN CAMPO DEI VESCOVI CATTOLICI ITALIANI PER-FONDARE- UN PARTITO -ANTI SALVINI-

Vescovi Italiani Vescovi Italiani

Redazione-Le diverse idee sulla gestione dei fenomeni migratori hanno contribuito a dividere il fronte: da una parte Matteo Salvini, dall'altra i vescovi italiani.Chiaro, ci sono anche altri elementi da tenere in considerazione, ma migranti e chiusura dei porti rappresentano le questioni su cui si è discusso di più. Persino dall'alto degli altari.Dal caso della nave Acquarius al 'Vade Retro' di Famiglia Cristiana, una parte di Chiesa cattolica non ha mai celato la preoccupazione esistente per la cavalcata trionfale del leader leghista. Ora, però, i vescovi sembrano davvero intenzionati a fare il grande passo, indicando la strada per la creazione di un movimento da far apparire sulla scheda elettorale: "Servirebbe - ha dichiarato mons. Perego, come riportato pure su La Verità -, un progetto politico alternativo che parta dai sei milioni di persone che in Italia operano nel mondo del volontariato, soprattutto sul tema dell' immigrazione".Non è da oggi che si dibatte della riproposizione di un partito cristiano - cattolico. Per ora, però, sono state principalmente chiacchiere. I centristi, da quando si è sciolta la Dc, hanno fatto parte di più formazioni e più coalizioni. Adesso i tempi sembrano maturi per tentare, almeno, di radunare le forze. Ma chi potrebbe spingere per una soluzione del genere?

A pensarci potrebbero essere i cosiddetti "preti di strada", con padre Zanotelli in testa, quello del 'digiuno a staffetta' contro le politiche del governo gialloverde in materia d'accoglienza. Più a sinistra, in realtà, dei nostalgici democristiani. Il neo cardinale Angelo Becciu, pur non parlando di partito, si è augurato che i cattolici tornino a occupare dei ruoli nella gestione della cosa pubblica. Ma a ragionare sulla bontà di questa strategia, dall'insediamento del governo in poi, è stato soprattutto l'episcopato italiano. "La forza di questo modello - ha scandito mons. Brigantini, che è l'arcivescovo di Campobasso, sul caso riguardante Mimmo Lucano - sta nell' aiutare i migranti perché loro aiutano anche noi".

Il leitmotiv è sempre lo stesso: chiudere i porti vuol dire contrastare i dettami del Vangelo. Opinabile o meno che sia, Salvini ha fatto infuriare più di un ecclesiastico quando, da un palco elettorale, ha giurato sul Nuovo Testamento. Se la parte conservatrice dell'episcopato pare apprezzare la devozione del ministro dell'Interno, i progressisti non fanno che evidenziare la pericolosità di certe istanze. "I fascisti di Salvini mi perseguitano e la Chiesa non mi difende", ha affermato don Massimo Biancalani, quello balzato alle cronache pure per la foto in piscina con i migranti.

L'inquilino del Viminale non pare curarsene poi molto: solo qualche giorno fa, il segretario leghista ha incontrato il cardinal Raymond Leo Burke che, a differenza di molti suoi 'colleghi' italiani, mantiene più di una riserva sull'accoglienza indiscriminata. E dalle parti del Vaticano? Papa Francesco, com'è normale che sia, si è ben guardato da invasioni di campo e ha evitato di tirare in ballo un leader tenuto molto in considerazione da una parte dei fedeli. Padre Antonio Spadaro, invece, gesuita e direttore de La Civiltà Cattolica, tenuto molto in considerazione dal pontefice argentino, ha detto che "Usare il #crocifisso come un #BigJim qualunque è blasfemo".Insomma, l'attivismo cattolico, dall'ascesa di Salvini in poi, ha interessato soprattutto cardinali, vescovi e preti. Resta da capire se anche i laici avranno la volontà di scendere in campo.

Un partito di soli consacrati, del resto, non è mai esistito.

Fonte:ilgiornale.it

Ultima modifica ilDomenica, 11 Novembre 2018 22:04

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.