BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
-PER IL RISVEGLIO DELLA MARSICA, INTERVISTA AL SINDACO DI ORICOLA ANTONIO PARANINFI CANDIDATO ALLA REGIONE ABRUZZO: Redazione-E’ la terza intervista che faccio ad Antonio Paraninfi, attuale Sindaco di Oricola e candidato alla Regione Abruzzo nelle prossime elezioni del 10 febbraio con la lista Azione Politica per Marsilio Presidente. Le prime due interviste, nel 2012 e 2016, -CERCAVANO SOLO UN FUTURO-: BERGOGLIO PIANGE I MIGRANTI ANNEGATI NEL MEDITERRANEO, MA NON VERSA UNA LACRIMA PER I 12 CRISTIANI: Redazione-“Cercavano solo un futuro”: Bergoglio piange per il 170 clandestini annegati al largo delle coste libere, ma non versa neanche una lacrima per i 12 cristiani trucidati ogni giorno dagli islamici.“Penso alle 170 vittime naufraghi nel Mediterraneo, cercavano futuro per CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA, DICIOTTESIMA GIORNATA: ANCORA UNA SCONFITTA PER IL REAL CARSOLI CHE PERDE PER 1-2 FUORICASA CONTRO IL: Redazione- Un’altra sconfitta per la squadra di Mr. Tarquini, oggi, rimediata fuoricasa contro la quartultima in classifica. Stiamo parlando del Barrea che ha saputo tener testa al Real Carsoli sin dai primi minuti di gara: e il risultato parla chiaro perché si è MIGRANTI, 170 VITTIME IN 2 NAUFRAGI AL LARGO DELLA LIBIA. PER LA SINISTRA LA COLPA E' DI SALVINI E NON: Redazione-Nubifragio al largo della Libia: morti e dispersi. Per la sinistra è colpa del pugno duro di Salvini e della politica dei porti chiusi. È scontroLa sinistra è subito partita all'attacco. Da Laura Boldrini ad Andrea Orlando, tutti in fila SANREMO, PRENDERA' IL VIA CON BAGLIONI UNA PROPAGANDA PRO CLANDESTINI E ANTI-SALVINI: IN GARA ANCHE UNA CANZONE IN ARABO: Redazione-Da “cuore e amore” a “politica e migranti“. Il Festival di Sanremo di Claudio Baglioni rischia di trasformarsi in una bomba su Matteo Salvini a poche settimane dalle elezioni europee di maggio. Le polemiche sulle parole del direttore artistico, da sempre schierato sul fronte dell’accoglienza, sembrano destinate FRATELLI D'ITALIA, L'ON. FABIO RAMPELLI LANCIA QUAGLIERI: Redazione-Il Vicepresidente della Camera dei Deputati, Fabio Rampelli in prima linea per il candidato di Fratelli d’Italia Mario Quaglieri. Sala gremita a Lecce nei Marsi.“È un candidato che può permettere a questo territorio di riscattarsi. Sono contento che Fratelli d’Italia -ACCAREZZANDO L'IGNOTO-, LA SILLOGE POETICA DELLA DOTT.SSA ALESSANDRA DELLA QUERCIA: Redazione-Le convenzioni imbrigliano il vivere quotidiano. Per convenzione ci si preclude di esplorare nuovi mondi e di assaporare intense emozioni. La convenzione limita, soffoca la mente, la ingabbia in preconcetti riduttivi e deleteri.La convenzione non permette di addentrarsi in quei -DOPPIA PROVA- PER GLI STUDENTI AGLI ESAMI DI MATURITA' 2019: Redazione-Debutta la doppia prova all'esame di maturità. Quest'anno i maturandi alle prese con la seconda prova dovranno affrontare due materie: latino e greco per il liceo Classico, matematica e fisica allo Scientifico, discipline turistiche e aziendali e inglese per l'Istituto REDDITO DI CITTADINANZA, CHI HA DIRITTO E COME CHIEDERLO: Redazione-Partirà il primo aprile il reddito di cittadinanza, la misura bandiera del Movimento Cinque Stelle approvata giovedì sera dal Consiglio dei ministri, assieme alla riforma delle pensioni. Il provvedimento prevede misure per "il contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione VATICANO, PADRE FABIO BAGGIO: -L'ITALIA E GLI ALTRI PAESI CI RIPENSINO E ADOTTINO IL GLOBAL COMPACT-: Redazione-Il Vaticano, invece di preoccuparsi dei cristiani perseguitati, massacrati dalla feccia islamica e dei regimi comunisti, fa gli appelli per per riempire l’Europa di futuri terroristi, spacciatori, stupratori e assassini, tra cui i carnefici dei fedeli di Cristo. Il leader

Michele Suriani

IMMIGRATI, GAY, TRANSESSUALI E ISLAMICI: ECCO LA NUOVA SINISTRA DEM IN USA

Candidati Democratici in Usa Candidati Democratici in Usa

Redazione-Il peggio del peggio nella nuova sinistra democratica americana: transessuali, gay, islamici, afro-americani e immigrati. Ecco i candidati eletti nelle ultime elezioni di midterm. Alla sinistra come in Usa, Italia e in tutta Europa punta alla sovversione e alla distruzione delle società. I democratici hanno conquistato la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti, ma è già chiara l’impostazione data dai loro elettori: nei collegi dove gli asinelli vincono, a trionfare sono soprattutto i candidati in grado di rappresentare le istanze delle minoranze. Gli stessi che spesso vengono accostati alle visioni più estreme.

Alexandria Ocasio Cortèz, paladina del socialismo di ritorno, ha vinto a New York, com’era ampiamente pronosticabile. La giovane esponente ha trovato sin da subito il sostegno di Bernie Sanders, che ha trionfato, ancora una volta, nel suo Vermont. Le primarie per le presidenziali del 2016 avevano già dimostrato come i progressisti americani si stessero spostando da posizioni neo – liberal verso ricette ben più stataliste.Il medesimo fenomeno si era verificato in casa repubblicana, dove i liberisti erano caduti, uno alla volta, sotto i colpi del protezionismo promesso da Donald Trump. Alcuni analisti avevano parlato del possibile ritorno dei moderati in funzione di queste midterm, ma dopo qualche ora di spoglio, questa versione dei fatti sembra essere già stata smentita.

Sugli scranni del Congresso degli Stati Uniti d’America siederà almeno una donna musulmana: Rashida Tlaib è stata eletta in un collegio del Michigan. Per la Ilhan, che invece è candidata in Minnesota, si attende solo l’ufficializzazione. Tra i desiderata di quest’ultima, c’è l’abolizione della “polizia antimigranti”. Il rosso, negli Stati Uniti, è il colore dei repubblicani, ma l’avanzata dei candidati più a sinistra lascerebbe pensare a una vera e propria infornata, in entrambi i rami parlamentari, degli esponenti socialisteggianti.

Per capire di cosa stiamo parlando basta dare un rapido sguardo al programma della Ortez: assistenza sanitaria pubblica per chiunque, occupazione garantita e abolizione dei provvedimenti che regolano in maniera restrittiva i fenomeni migratori. Insomma: centralismo economico, aumento della spesa pubblica e apertura in materia di accoglienza dei migranti. Sarà contento Bernie Sanders, che nel frattempo, nonostante l’età, diviene sempre più centrale per il futuro del Partito Democratico. La sua corrente, mentre i risultati dei seggi scorrono sui pannelli delle Tv, appare quella più in salute.

Poi c’è il governatore del Colorado, che si chiama Jared Polis: è stato eletto anche lui. I Dem in questa competizione elettorale hanno voluto sostenere la causa della comunità Lgbt, candidando persone dichiaratamente omosessuali. Polis è tra questi e, dopo essere stato il primo gay eletto al Congresso, si prepara adesso a governare uno Stato confederato.Tutti questi elementi evidenziano l’esistenza di una crescente polarizzazione della contesa politica: Il Tycoon ha ‘trumpizzato’ il Gop, mentre il Partito Democratico

sembra orientato a spostare il suo baricentro verso la sinistra della scacchiera.

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilLunedì, 12 Novembre 2018 20:37

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.