BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
-PER IL RISVEGLIO DELLA MARSICA, INTERVISTA AL SINDACO DI ORICOLA ANTONIO PARANINFI CANDIDATO ALLA REGIONE ABRUZZO: Redazione-E’ la terza intervista che faccio ad Antonio Paraninfi, attuale Sindaco di Oricola e candidato alla Regione Abruzzo nelle prossime elezioni del 10 febbraio con la lista Azione Politica per Marsilio Presidente. Le prime due interviste, nel 2012 e 2016, -CERCAVANO SOLO UN FUTURO-: BERGOGLIO PIANGE I MIGRANTI ANNEGATI NEL MEDITERRANEO, MA NON VERSA UNA LACRIMA PER I 12 CRISTIANI: Redazione-“Cercavano solo un futuro”: Bergoglio piange per il 170 clandestini annegati al largo delle coste libere, ma non versa neanche una lacrima per i 12 cristiani trucidati ogni giorno dagli islamici.“Penso alle 170 vittime naufraghi nel Mediterraneo, cercavano futuro per CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA, DICIOTTESIMA GIORNATA: ANCORA UNA SCONFITTA PER IL REAL CARSOLI CHE PERDE PER 1-2 FUORICASA CONTRO IL: Redazione- Un’altra sconfitta per la squadra di Mr. Tarquini, oggi, rimediata fuoricasa contro la quartultima in classifica. Stiamo parlando del Barrea che ha saputo tener testa al Real Carsoli sin dai primi minuti di gara: e il risultato parla chiaro perché si è MIGRANTI, 170 VITTIME IN 2 NAUFRAGI AL LARGO DELLA LIBIA. PER LA SINISTRA LA COLPA E' DI SALVINI E NON: Redazione-Nubifragio al largo della Libia: morti e dispersi. Per la sinistra è colpa del pugno duro di Salvini e della politica dei porti chiusi. È scontroLa sinistra è subito partita all'attacco. Da Laura Boldrini ad Andrea Orlando, tutti in fila SANREMO, PRENDERA' IL VIA CON BAGLIONI UNA PROPAGANDA PRO CLANDESTINI E ANTI-SALVINI: IN GARA ANCHE UNA CANZONE IN ARABO: Redazione-Da “cuore e amore” a “politica e migranti“. Il Festival di Sanremo di Claudio Baglioni rischia di trasformarsi in una bomba su Matteo Salvini a poche settimane dalle elezioni europee di maggio. Le polemiche sulle parole del direttore artistico, da sempre schierato sul fronte dell’accoglienza, sembrano destinate FRATELLI D'ITALIA, L'ON. FABIO RAMPELLI LANCIA QUAGLIERI: Redazione-Il Vicepresidente della Camera dei Deputati, Fabio Rampelli in prima linea per il candidato di Fratelli d’Italia Mario Quaglieri. Sala gremita a Lecce nei Marsi.“È un candidato che può permettere a questo territorio di riscattarsi. Sono contento che Fratelli d’Italia -ACCAREZZANDO L'IGNOTO-, LA SILLOGE POETICA DELLA DOTT.SSA ALESSANDRA DELLA QUERCIA: Redazione-Le convenzioni imbrigliano il vivere quotidiano. Per convenzione ci si preclude di esplorare nuovi mondi e di assaporare intense emozioni. La convenzione limita, soffoca la mente, la ingabbia in preconcetti riduttivi e deleteri.La convenzione non permette di addentrarsi in quei -DOPPIA PROVA- PER GLI STUDENTI AGLI ESAMI DI MATURITA' 2019: Redazione-Debutta la doppia prova all'esame di maturità. Quest'anno i maturandi alle prese con la seconda prova dovranno affrontare due materie: latino e greco per il liceo Classico, matematica e fisica allo Scientifico, discipline turistiche e aziendali e inglese per l'Istituto REDDITO DI CITTADINANZA, CHI HA DIRITTO E COME CHIEDERLO: Redazione-Partirà il primo aprile il reddito di cittadinanza, la misura bandiera del Movimento Cinque Stelle approvata giovedì sera dal Consiglio dei ministri, assieme alla riforma delle pensioni. Il provvedimento prevede misure per "il contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione VATICANO, PADRE FABIO BAGGIO: -L'ITALIA E GLI ALTRI PAESI CI RIPENSINO E ADOTTINO IL GLOBAL COMPACT-: Redazione-Il Vaticano, invece di preoccuparsi dei cristiani perseguitati, massacrati dalla feccia islamica e dei regimi comunisti, fa gli appelli per per riempire l’Europa di futuri terroristi, spacciatori, stupratori e assassini, tra cui i carnefici dei fedeli di Cristo. Il leader

Michele Suriani

BARI, UN ALTRO PRESEPE BLASFEMO: MARIA E GIUSEPPE CLANDESTINI, GESU' BAMBINO DI COLORE NERO SUL UN BARCONE CHE AFFONDA

Il presepe di Acquaviva delle Fonti Il presepe di Acquaviva delle Fonti

Redazione-Un altro presepe blasfemo, volgare, oltraggioso e vomitevole per propagandare l’invasione di clandestini islamici, potenziali terroristi, stupratori e spacciatori. Nel comune di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, Maria e Giuseppe sono dei clandestini e Gesù bambino è di colore, al posto della stalla con il bue e l’asinello un barcone che affonda. Il tutto in barba al Vangelo. Scoppia la rivolta tra i fedeli.A Natale siamo tutti più buoni e, talvolta, anche ideologici. Capita così che tutti vogliano tirare il Gesù Bambino per le vesti, portandolo da una parte e dall’altra.

Soprattutto nel presepe. L’ultimo caso è quello del Comune di Acquaviva delle fonti, in provincia di Bari, dove è stata allestita una rappresentazione davvero singolare della Natività dove san Giuseppe e la Madonna sono impersonificati da due manichini-migranti che rischiano di affondare in un mare di bottiglie. A dare un tocco in più è un Bambin Gesù di colore, posizionato al centro di un salvagente. Una piccola nota che, però, serve a rendere bene l’idea del pensiero che si cela dietro a chi ha organizzato il tutto: inizialmente la statua del Pargoletto era chiara, ma evidentemente non era sufficiente a soddisfare il politicamente corretto. E così è stata prontamente sostituita da una più scura.

Attorno alla Sacra Famiglia non ci sono pastori, né Re Magi. C’è soltanto un mare di reti rosse e braccia che emergono dalle acque. Il cartello che accompagna la rappresentazione si legge: “Il bambino nasce nel mare, dove con Giuseppe e Maria, profughi, non accolti da nessuno vive l’esperienza che molti migranti affrontano nel nostro Mar Mediterraneo”. Che i genitori di Gesù non fossero profughi è cosa nota, dato che Giuseppe stava andando a casa sua, a Betlemme, per un censimento.

E ancora: “Maria e Giuseppe si videro obbligati a partire. Si trovarono ad affrontare la cosa forse più difficile: arrivare a Betlemme e sperimentare che era una terra dove per loro non c’era posto”. Un po’, prosegue il messaggio, come i migranti di oggi, costretti a “separarsi dai loro cari e dalle loro case”. Ma, ancora, il Vangelo dice tutt’altro. Maria e Giuseppe non furono allontati dalle case perché stranieri (abbiamo visto infatti che erano in piena regola), ma semplicemente perché non c’era posto per loro dato che molti avevano raggiunto Betlemme per poter adempiere ai doveri richiesti dal già citato censimento.

Francesco Colafemmina, filologo, esperto d’arte e, alle ultime elezioni candidato alla carica di sindaco proprio ad Acquaviva delle fonti, commenta così a ilGiornale.it questa installazione artistica: “Per dieci anni ho combattuto gli scempi nell’arte e nell’architettura sacra, sinceramente non avrei mai immaginato che nel mio paese, nella mia Puglia si potessero realizzare simili orrori. La Puglia che ha dato i natali a grandi maestri come Stefano da Putignano, autore di un meraviglioso presepe del XVI secolo custodito nella chiesa madre di Polignano, è diventata teatro di simili reinterpretazioni laiche e blasfeme

del presepe in nome dell’immigrazionismo e dell’ambientalismo“.

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilSabato, 15 Dicembre 2018 21:30

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.