BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CARSOLI, INCONTRO CON IL CANDIDATO ALLA REGIONE ABRUZZO DI FRATELLI D’ITALIA MARIO QUAGLIERI: Redazione-Venerdì prossimo, a partire dalle ore 18:30 presso l’enoteca V’ incanto in via tiburtina valeria km.69, il candidato alla regione Abruzzo di Fratelli D’Italia Mario Quaglieri incontrerà i cittadini dei comuni della Piana del Cavaliere. <<Per ridare spinta ed una -PER IL RISVEGLIO DELLA MARSICA, INTERVISTA AL SINDACO DI ORICOLA ANTONIO PARANINFI CANDIDATO ALLA REGIONE ABRUZZO: Redazione-E’ la terza intervista che faccio ad Antonio Paraninfi, attuale Sindaco di Oricola e candidato alla Regione Abruzzo nelle prossime elezioni del 10 febbraio con la lista Azione Politica per Marsilio Presidente. Le prime due interviste, nel 2012 e 2016, -CERCAVANO SOLO UN FUTURO-: BERGOGLIO PIANGE I MIGRANTI ANNEGATI NEL MEDITERRANEO, MA NON VERSA UNA LACRIMA PER I 12 CRISTIANI: Redazione-“Cercavano solo un futuro”: Bergoglio piange per il 170 clandestini annegati al largo delle coste libere, ma non versa neanche una lacrima per i 12 cristiani trucidati ogni giorno dagli islamici.“Penso alle 170 vittime naufraghi nel Mediterraneo, cercavano futuro per CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA, DICIOTTESIMA GIORNATA: ANCORA UNA SCONFITTA PER IL REAL CARSOLI CHE PERDE PER 1-2 FUORICASA CONTRO IL: Redazione- Un’altra sconfitta per la squadra di Mr. Tarquini, oggi, rimediata fuoricasa contro la quartultima in classifica. Stiamo parlando del Barrea che ha saputo tener testa al Real Carsoli sin dai primi minuti di gara: e il risultato parla chiaro perché si è MIGRANTI, 170 VITTIME IN 2 NAUFRAGI AL LARGO DELLA LIBIA. PER LA SINISTRA LA COLPA E' DI SALVINI E NON: Redazione-Nubifragio al largo della Libia: morti e dispersi. Per la sinistra è colpa del pugno duro di Salvini e della politica dei porti chiusi. È scontroLa sinistra è subito partita all'attacco. Da Laura Boldrini ad Andrea Orlando, tutti in fila SANREMO, PRENDERA' IL VIA CON BAGLIONI UNA PROPAGANDA PRO CLANDESTINI E ANTI-SALVINI: IN GARA ANCHE UNA CANZONE IN ARABO: Redazione-Da “cuore e amore” a “politica e migranti“. Il Festival di Sanremo di Claudio Baglioni rischia di trasformarsi in una bomba su Matteo Salvini a poche settimane dalle elezioni europee di maggio. Le polemiche sulle parole del direttore artistico, da sempre schierato sul fronte dell’accoglienza, sembrano destinate FRATELLI D'ITALIA, L'ON. FABIO RAMPELLI LANCIA QUAGLIERI: Redazione-Il Vicepresidente della Camera dei Deputati, Fabio Rampelli in prima linea per il candidato di Fratelli d’Italia Mario Quaglieri. Sala gremita a Lecce nei Marsi.“È un candidato che può permettere a questo territorio di riscattarsi. Sono contento che Fratelli d’Italia -ACCAREZZANDO L'IGNOTO-, LA SILLOGE POETICA DELLA DOTT.SSA ALESSANDRA DELLA QUERCIA: Redazione-Le convenzioni imbrigliano il vivere quotidiano. Per convenzione ci si preclude di esplorare nuovi mondi e di assaporare intense emozioni. La convenzione limita, soffoca la mente, la ingabbia in preconcetti riduttivi e deleteri.La convenzione non permette di addentrarsi in quei -DOPPIA PROVA- PER GLI STUDENTI AGLI ESAMI DI MATURITA' 2019: Redazione-Debutta la doppia prova all'esame di maturità. Quest'anno i maturandi alle prese con la seconda prova dovranno affrontare due materie: latino e greco per il liceo Classico, matematica e fisica allo Scientifico, discipline turistiche e aziendali e inglese per l'Istituto REDDITO DI CITTADINANZA, CHI HA DIRITTO E COME CHIEDERLO: Redazione-Partirà il primo aprile il reddito di cittadinanza, la misura bandiera del Movimento Cinque Stelle approvata giovedì sera dal Consiglio dei ministri, assieme alla riforma delle pensioni. Il provvedimento prevede misure per "il contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione

Michele Suriani

MONSIGNOR CARLO LIBERATI SUI MIGRANTI: -FRA 10 ANNI DIVENTEREMO TUTTI MUSULMANI A CAUSA DELLA NOSTRA STUPIDITA'-

Monsignor Carlo Liberati Monsignor Carlo Liberati

Immigrazione islamica,sostituzione etnica e discriminazione degli italiani:ripubblichiamo l’intervista del giornale cattolico La Fede Quotidiana, all’arcivescovo emerito di Pompei monsignor Carlo Liberati

 

Redazione-“Dare l’elemosina ai migranti che sostano davanti ai negozi nelle nostre città è sbagliato, diseducativo e favorisce l’ozio, hanno già da mangiare. Tra dieci anni diventeremo musulmani per la nostra stupidità.” Sono gli affondo di Monsignor Carlo Liberati, arcivescovo  Prelato emerito di Pompei.

Eccellenza, davanti ai negozi in Italia sostano, cappellino alla mano, tanti migranti che chiedono la elemosina. Giusto farla?

” Ciascuno si regola come crede, ma io ritengo che dare l’ elemosina ai tanti migranti che incontriamo in città è sbagliato oltre che diseducativo,  favoriamo il loro oziare, anzi si abituano a questo, inoltre hanno già da mangiare.  Credo che a volte si crei una specie di professionisti o di rete della elemosina. Mi ricordo che mio padre andò a spaccarsi la schiena da migrante in Australia per mantenermi al seminario. “.

Preoccupato dai recenti atti di terrorismo?

” Certo, come tutti del resto. Ma il problema è ben altro. L’ Italia e l’Europa vivono in modo pagano ed ateo, fanno leggi che vanno contro Dio ed hanno costumi che parlano da soli sulla loro paganità. Tutta questa decadenza morale e religiosa, oltre che della fede, favorisce l’ islam. Tra dieci anni, come ho già detto, saremo tutti musulmani non per merito dell’ islam, ma per la nostra stupidità. Loro fanno figli e noi no, siamo in declino. Inoltre…”

Inoltre?

“Abbiamo, lo ricordo, una fede cristiana debole, anche la Chiesa oggi funziona poco, i seminari sono vuoti, reggono solo le parrocchie, manca una vera vita  cristiana. Tutto questo spiana la strada all’islam”.

Immigrati, qualche teologo dice che la carità parte dai vicini per arrivare ai lontani…

“Che  scoperta, che cosa ci sta di tanto rilevante? E’ l’abc della dottrina. Senza escludere nessuno per motivi razziali, occorre sempre aiutare nell’ esercizio della carità chi ci sta più vicino. In Italia al contario soccorriamo  senza indugio chi arriva da fuori , e ci dimentichiamo dei tanti poveri italiani e  dei vecchi di casa nostra che rovistano nei rifiuti, non possono curarsi e spesso sono soli anche perchè i figli se ne vanno al mare e non si curano di loro. Bisogna fare una politica che prima di tutti curi e pensi agli italiani, ai nostri giovani e ai disoccupati. Io sono un contestatore, fossi laico sarei già in piazza. Che senso ha vedere tanti migranti che al posto di ringraziare per il pasto, lo buttano, ciondolano col telefonino  e  fanno anche le rivolte?”.

In Ungheria  e Polonia non vogliono sentirne parlare…

” Da un lato quei Paesi dimenticano la loro storia e tirano calci all’ Europa dalla quale ricevono denaro ed aiuti. Per altro verso, occorre riconoscere che hanno ragione quando vogliono proteggersi da un flusso incontrollato, una invasione, che potrebbe

metterne a rischio  tradizioni e  valori religiosi”.

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilMartedì, 15 Gennaio 2019 21:52

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.