BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PAPA FRANCESCO RICORDA I CRISTIANI SGOZZATI DALL'ISIS: -SONO MORTI PREGANDO-: Redazione- L'immagine diventata il simbolo di tutti i cristiani uccisi dai terroristi islamici, e cioè quella dei venti copti egiziani vestiti di arancione (come le tute usate a Guantanamo) e in ginocchio con lo sguardo rivolto verso Roma, sgozzati dall'Isis ROMA, LI ZI: FRAMMENTI E CONNESSIONI: Redazione- Nuova stagione espositiva negli spazi di VISIONAREA, la rassegna di arte contemporanea internazionale realizzata con il fondamentale sostegno della Fondazione Cultura e Arte, ente strumentale della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, presieduta dal Prof. Avv. Emmanuele F.M. Emanuele. Il POLO MUSEALE DELLA CALABRIA: GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2019: Redazione- Il Polo museale della Calabria, diretto dalla dottoressa Antonella Cucciniello, aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP) 2019 che si terranno su tutto il territorio nazionale sabato 21 e domenica 22 settembre 2019. Il tema scelto per questa edizione NECROPOLI CON OLTRE VENTI TOMBE RISALENTE A 2900 ANNI FA SCOPERTA A CARSOLI: Redazione- Spuntano in un immenso cantiere a Carsoli reperti archeologici risalenti al 3/o secolo A.C., opere moderne destinate alla mitigazione del dissesto idrogeologico. A fare il punto è la d.ssa Amalia Faustoferri, della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell'Abruzzo, ROMA, DARDUST -LOST IN SPACE-: PIANO SOLO 2019: Redazione- Dopo la straordinaria partecipazione al Jova Beach Party, Dardust è pronto per il suo prossimo appuntamento live in piano solo, il 6 ottobre 2019 all’Auditorium Parco della Musica di Roma.Dardust, Dario Faini all’anagrafe, con più di 500k ascoltatori mensili, LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA ATANOR APRE LE PORTE AI FUTURI ALLIEVI: ECCO COME ISCRIVERSI E ACCEDERE AL BANDO: Redazione- Conoscere alcune delle principali metodologie e tecniche utilizzate nel modello della scuola, esplorare direttamente gli aspetti tecnici mediante l’attività pratica, illustrare da vicino la natura del modello analitico - archetipico, sono solo alcuni degli obiettivi che la Scuola di AD ENEA, PER GLI STUDI SUL -VERTICAL FARM-, LA IV EDIZIONE DEL PREMIO NAZIONALE ALBA: CONSEGNA A L’AQUILA IL 20 SETTEMBRE 2019, DURANTE UN CONVEGNO SUI TEMI AMBIENTALI E ALIMENTARI, PALAZZO FIBBIONI, A PARTIRE DALLE ORE 10 Redazione- Sarà ENEA ad aggiudicarsi la IV edizione del premio il prossimo 20 settembre a L’Aquila, a Palazzo Fibbioni, PREMIO MASSIMO TROISI 2019: Redazione- Il premio Massimo Troisi 2019 ad Emanuela Del Zompo, Juan Diego Puerta Lopez, Maria Gaia Pensieri.Nella splendida cornice del concorso Miss Grand Italia, Antonio Parciasepe, direttore del Troisi Festival consegna i premi e a 25 anni dalla scomparsa del NOVITA' DISCOGRAFICHE IN OTTOBRE PER LONG DIGITAL PLAYING CON MUSICHE DEL CUORE, DELLA MENTE E DEL COSMO: Redazione- Autunno caldo con le nuove proposte discografiche di LONG DIGITAL PLAYING SRLS (la casa editrice musicale milanese fondata lo scorso anno da Luca Bonaffini & friends). Il 30 settembre apre Roberto Padovan con un suo album di musica new FLORIANA MESSINA DEDICA UNO SHOOTING FOTOGRAFICO AL NAPOLI: LE FOTO MOZZAFIATO FANNO SOGNARE TIFOSI E CALCIATORI, COMPRESI QUELLI DEL LIVERPOOL: Intanto il popolo della rete la elegge come nuova madrina del Napoli Redazione-  C’è grande fermento nel napoletano per la partita di esordio del Napoli in Champions: la squadra di Ancelotti affronterà  in casa il Liverpool, squadra di sovente avversaria della formazione

GALLERIA NAZIONALE DI COSENZA: GRANDE MATERNITA'

Grande Maternità Grande Maternità

Redazione-Il patrimonio della Galleria Nazionale di Cosenza si arricchisce della scultura Grande Maternità di Antonietta Raphaël (Vilnius 1895 - Roma 1975). L’opera giunge nelle collezioni del museo per volontà del donante, Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona, con decisione condivisa da Giulia Mafai, figlia dell’artista; a conclusione di un delicato intervento di restauro sarà esposta da sabato 20 ottobre 2018, alle ore 18.00, accanto alle sculture di Giorgio de Chirico, Emilio Greco, Pietro Consagra, Mimmo Rotella completando, nella sala dedicata, il nucleo donato dalla Famiglia Bilotti. Per l’occasione la Galleria Nazionale di Cosenza osserverà un’apertura straordinaria degli spazi espositivi fino alle ore 21.00.Antonietta Raphaël, artista cosmopolita e anticonformista, fu tra le voci femminili più aperte e libere del Novecento. Testimone delle immani tragedie del secolo, fu capace di fondere, nella sua incessante ricerca visionaria, la memoria della millenaria tradizione ebraica con l’utopia, amalgamando nella pittura e nella scultura l’angoscia con la gioia di vivere.

Nata in Lituania da famiglia ebraica – il padre era rabbino e la madre, di origini sefardite, esperta di teologia - alla morte del genitore nel 1905, a causa delle leggi di discriminazione delle minoranze ebraiche e lo scoppio della rivoluzione, si trasferisce con la madre a Londra dove studia musica e frequenta l’ambiente artistico, in particolare lo studio dello scultore di origini polacche, Jacob Epstein. Scomparsa la madre, un dolore profondo le impone di lasciare Londra; nel 1924 si ferma a Parigi e poi a Roma; qui porterà la vivacità e la ricchezza dei suoi viaggi e dei suoi incontri, scintilla essenziale per la nascita del sodalizio con Scipione e Mario Mafai che sarà chiamata «Scuola di via Cavour» o «Scuola romana». Da Mafai, che diviene compagno di vita, avrà tre figlie, Miriam, Simona e Giulia.

Raphaël affronta incessantemente il tema della maternità inteso come «l’inizio del mondo, l’inizio delle cose, di tutte le cose» e, attratta con energia crescente dalla scultura, lo trasferisce nel gesso, nella terracotta o nel bronzo.

Già rappresentato, nel 1938, quando l’angoscia, il dolore e la paura dell’artista, all’emissione delle leggi razziali, prende corpo nella Niobe, l’abbraccio protettivo di una madre verso la figlia, quasi a volerla riportare nel grembo, è espresso ancora una volta nella Grande Maternità della Galleria Nazionale di Cosenza, realizzata nel 1960 in gesso e cemento, ricoperti da una vibrante patinatura.Grazie alla collaborazione con il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio”, un concerto accompagnerà l’esposizione della scultura e renderà omaggio alla passione per la musica, coltivata dall’artista negli anni della giovanile formazione a Londra, presso la Royal Academy of Music.Paolo Presta, fisarmonica, e Federica Greco, voce e tamburi a cornice, proporranno un viaggio nelle melodie della musica tradizionale ebraica, evocando le più intime radici famigliari e poetiche dell’artista lituana.

La Galleria Nazionale di Cosenza, diretta da Domenico Belcastro, è afferente al Polo Museale della Calabria, guidato da Angela Acordon.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Grande Maternità

Galleria Nazionale di Cosenza

Cosenza - Palazzo Arnone

Sabato 20 ottobre 2018 - Ore 18.00

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.