BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PREZIOSA VITTORIA PER 2-3 DEL REAL CARSOLI SUL GENZANO CHE GLI CONSENTE DI MANTENERE IL PASSO IN CLASSIFICA SULLE RIVALI: Redazione-Importantissima vittoria del Real Carsoli sul Genzano per 2-3 sul campo neutro di Riofreddo che gli consente di mantenere il passo in classifica sulle rivali del campionato abruzzese di prima categoria girone A. Nella 14° giornata, a risultati acquisiti, il PAPA FRANCESCO SI SCHIERA A FAVORE DEL PATTO ONU: -IL GLOBAL COMPACT SIA DI RIFERIMENTO-: Redazione-Hanno esultato l'Onu, Angela Merkel e gli altri Stati firmatari nonostante le assenze (pesanti) di Stati Uniti, Italia, Austria, Ungheria e un'altra decina di Paesi contrari all'accordo sulle migrazioni. Ma oggi sul patto criticato da molti è scesa anche la BONUS SISMA E CESSIONE DEL CREDITO, BOOM DI PARTECIPANTI PER IL CONVEGNO -AICEBERG-: Redazione-Riqualificare e valorizzare il patrimonio immobiliare, con la messa in sicurezza sismica e l'abbattimento delle barriere architettoniche: obiettivi fondamentali ma spesso inarrivabili, in particolare per i privati, oggi resi possibili dall'utilizzo del bonus sisma e della cessione del credito, formidabili -LECTIO MAGISTRALIS- SUL CANTO GREGORIANO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DI CARSOLI PROF.RE PIERO BUZZELLI ALL’UNIVERSITA’ DELLA TERZA ETA’ A PERETO: Redazione-Splendida “Lectio Magistralis” sul canto Gregoriano del dirigente scolastico di Carsoli Prof.re Piero Buzzelli, questa sera, all’Università della Terza Età a Pereto. A fare gli onori di casa è stato il Prof.re Carlo Iannola che ha presentato l’illustre ospite al MANIFESTAZIONE A ROMA, L'ODIO DEI MIGRANTI SU SALVINI: -ASSASSINO-: Il corteo a Roma degli immigrati con l'Usb e Potere al Popolo. L'accusa choc: "Di Maio e Salvini governo di assassini" Redazione-Stato che vai, gilet gialli che trovi. Se Parigi ha dovuto fare i conti con le proteste di piazza per - TRA TERRA E SOLE-, L'ULTIMO LAVORO LETTERARIO DELLA POETESSA CRISTINA BIASOLI:               Redazione-La silloge “Tra Terra e Sole” (Edizioni il cuscino di stelle) è l’ultimo, in ordine temporale, lavoro letterario della poetessa Cristina Biasoli.Le sue liriche si collocano nell’Ermetismo e la tecnica fa sì che, in PAPA FRANCESCO TORNA A PARLARE DI MIGRANTI: -E' NOSTRA RESPONSABILITA' ACCOGLIERE E DARE UN FUTURO A CHI BUSSA ALLE NOSTRE: Redazione-La solita noiosa litania di Bergoglio: “È nostra responsabilità accogliere e dare un futuro a chi bussa alle nostre porte”. Anche a chi bussa in Vaticano?“Nessuna efficace soluzione umanitaria al pressante problema” costituito dalla “presente crisi delle migrazioni di massa” “può RADICI, -NULLA SI CREA E NULLA SI DISTRUGGE: AL VIA DOMANI A CARSOLI LA MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA DEGLI ARTISTI: Nulla si crea e nulla si distrugge. Redazione-Un evento che mette in mostra il mutamento inteso non tanto come semplice confronto tra punto di partenza e punto di arrivo, ma come percorso, il tragitto che ognuno compie per giungere o semplicemente E' MORTO IL 29ENNE GIORNALISTA ANTONIO MEGALIZZI: IL JIHADISMO UCCIDE UN ALTRO ITALIANO: È morto Antonio Megalizzi, il giornalista 29enne ferito martedì sera nell'attentato di Strasburgo Redazione-Non ce l'ha fatta Antonio Megalizzi, il giornalista di 29 anni rimasto gravemente ferito nell'attentato terroristico di Strasburgo, lo scorso 11 dicembre.La triste notizia è stata confermata anche ALTRO CHE PAPA FRANCESCO: DONALD TRUMP FIRMA UNA LEGGE PER LA DIFESA DEI CRISTIANI PERSEGUITATI DAGLI ISLAMICI: Redazione-Altro che il papa buonista amico di clandestini e islamici Bergoglio, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato una legge in difesa dei cristiani perseguitati dalle sottoculture islamiche. Dal Vaticano gelo alla proposta americana.Il governo degli Stati Uniti, per

IL POPOLO ITALIANO: MAI UNITO, RASSEGNATO E CONDANNATO ALLA SOTTOMISSIONE

In evidenza Bandiera Italiana Bandiera Italiana

Redazione-Come mai gli italiani non si ribellano alle ingiustizie come fanno altri popoli? È una domanda che molti di noi si pongono. Se gli stranieri sui mezzi di trasporto pubblici si rifiutano di pagare il biglietto e peggio ancora aggrediscono fisicamente il controllore, tutti noi denunciamo totalmente indignati, ma poi concretamente li si lascia fare e alla fine siamo solo noi italiani ad essere tenuti a pagare il biglietto.Se nelle nostre città talune vie, parchi, piazze o quartieri diventano pericolosi per la presenza di delinquenti comuni, spacciatori di droga, sfaccendati che molestano donne e bambini aspirando a violentarli sessualmente, noi denunciamo massimamente preoccupati ma poi concretamente finiamo per non frequentare più quegli spazi pubblici che, di fatto, diventano delle roccaforti della criminalità.

Nel novembre del 2011 con la regia di Giorgio Napolitano e l’avvento al potere di Mario Monti l’Italia è stata sottomessa a una dittatura finanziaria che, da allora, ha spogliato la democrazia del suo contenuto sostanziale e ha generato quattro governi non eletti dagli italiani. Nel 2013 la Corte Costituzionale ha sentenziato l’incostituzionalità della legge elettorale con cui sono stati eletti i parlamenti nel 2006, 2008 e 2013, ma a quattro anni di distanza il parlamento continua a legiferare, così come i governi e i capi di Stato designati da quei parlamenti continuano a operare come se non fosse successo nulla.Nel 2016 c’è stato il referendum sulla riforma della Costituzione. Il governo era per il “Sì” e ha vinto il “No”. Ma è stato riesumato un governo del “Sì” come se gli italiani non fossero andati a votare. Gli italiani hanno denunciato a viva voce, ma concretamente nessuno mette in discussione la legittimità del sistema politico o si sottrae all’osservanza delle decisioni assunte da questi governi.

A questo punto dobbiamo concludere che gli italiani che subiscono le ingiustizie limitandosi a denunciare ma senza ribellarsi concretamente, dimostrano di non essere un popolo unito. Massimo D’Azeglio all’indomani dell’unità d’Italia nel 1861 disse: «Pur troppo s’è fatta l’Italia, ma non si fanno gli italiani». Prendiamo atto che gli italiani sono un popolo che si sente appagato dalla denuncia fine a se stessa, che vuole accontentare tutti e non scontentare nessuno, che aggira le realtà che impongono delle scelte impegnative.

Se questo comportamento potesse tradursi nella salvaguardia della civiltà che da millenni ha comunque garantito la crescita demografica, lo sviluppo economico e la qualità della vita, dovremmo considerarlo saggio e lungimirante nel lungo periodo anche se spregiudicato e riprovevole nell’immediato. Purtroppo non è così. Noi oggi rischiamo di perdere ciò che resta della nostra sovranità nazionale, di essere fagocitati dal Nuovo Ordine Mondiale assoggettato alla grande finanza, la sostituzione etnica e la sottomissione all’islam.

O gli italiani insorgeranno uniti o moriremo senza avere la certezza e l’orgoglio di chi siamo.

Fonte:Magdi Cristiano Allam-stopeuro.news

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.