BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
-PER IL RISVEGLIO DELLA MARSICA, INTERVISTA AL SINDACO DI ORICOLA ANTONIO PARANINFI CANDIDATO ALLA REGIONE ABRUZZO: Redazione-E’ la terza intervista che faccio ad Antonio Paraninfi, attuale Sindaco di Oricola e candidato alla Regione Abruzzo nelle prossime elezioni del 10 febbraio con la lista Azione Politica per Marsilio Presidente. Le prime due interviste, nel 2012 e 2016, -CERCAVANO SOLO UN FUTURO-: BERGOGLIO PIANGE I MIGRANTI ANNEGATI NEL MEDITERRANEO, MA NON VERSA UNA LACRIMA PER I 12 CRISTIANI: Redazione-“Cercavano solo un futuro”: Bergoglio piange per il 170 clandestini annegati al largo delle coste libere, ma non versa neanche una lacrima per i 12 cristiani trucidati ogni giorno dagli islamici.“Penso alle 170 vittime naufraghi nel Mediterraneo, cercavano futuro per CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA, DICIOTTESIMA GIORNATA: ANCORA UNA SCONFITTA PER IL REAL CARSOLI CHE PERDE PER 1-2 FUORICASA CONTRO IL: Redazione- Un’altra sconfitta per la squadra di Mr. Tarquini, oggi, rimediata fuoricasa contro la quartultima in classifica. Stiamo parlando del Barrea che ha saputo tener testa al Real Carsoli sin dai primi minuti di gara: e il risultato parla chiaro perché si è MIGRANTI, 170 VITTIME IN 2 NAUFRAGI AL LARGO DELLA LIBIA. PER LA SINISTRA LA COLPA E' DI SALVINI E NON: Redazione-Nubifragio al largo della Libia: morti e dispersi. Per la sinistra è colpa del pugno duro di Salvini e della politica dei porti chiusi. È scontroLa sinistra è subito partita all'attacco. Da Laura Boldrini ad Andrea Orlando, tutti in fila SANREMO, PRENDERA' IL VIA CON BAGLIONI UNA PROPAGANDA PRO CLANDESTINI E ANTI-SALVINI: IN GARA ANCHE UNA CANZONE IN ARABO: Redazione-Da “cuore e amore” a “politica e migranti“. Il Festival di Sanremo di Claudio Baglioni rischia di trasformarsi in una bomba su Matteo Salvini a poche settimane dalle elezioni europee di maggio. Le polemiche sulle parole del direttore artistico, da sempre schierato sul fronte dell’accoglienza, sembrano destinate FRATELLI D'ITALIA, L'ON. FABIO RAMPELLI LANCIA QUAGLIERI: Redazione-Il Vicepresidente della Camera dei Deputati, Fabio Rampelli in prima linea per il candidato di Fratelli d’Italia Mario Quaglieri. Sala gremita a Lecce nei Marsi.“È un candidato che può permettere a questo territorio di riscattarsi. Sono contento che Fratelli d’Italia -ACCAREZZANDO L'IGNOTO-, LA SILLOGE POETICA DELLA DOTT.SSA ALESSANDRA DELLA QUERCIA: Redazione-Le convenzioni imbrigliano il vivere quotidiano. Per convenzione ci si preclude di esplorare nuovi mondi e di assaporare intense emozioni. La convenzione limita, soffoca la mente, la ingabbia in preconcetti riduttivi e deleteri.La convenzione non permette di addentrarsi in quei -DOPPIA PROVA- PER GLI STUDENTI AGLI ESAMI DI MATURITA' 2019: Redazione-Debutta la doppia prova all'esame di maturità. Quest'anno i maturandi alle prese con la seconda prova dovranno affrontare due materie: latino e greco per il liceo Classico, matematica e fisica allo Scientifico, discipline turistiche e aziendali e inglese per l'Istituto REDDITO DI CITTADINANZA, CHI HA DIRITTO E COME CHIEDERLO: Redazione-Partirà il primo aprile il reddito di cittadinanza, la misura bandiera del Movimento Cinque Stelle approvata giovedì sera dal Consiglio dei ministri, assieme alla riforma delle pensioni. Il provvedimento prevede misure per "il contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione VATICANO, PADRE FABIO BAGGIO: -L'ITALIA E GLI ALTRI PAESI CI RIPENSINO E ADOTTINO IL GLOBAL COMPACT-: Redazione-Il Vaticano, invece di preoccuparsi dei cristiani perseguitati, massacrati dalla feccia islamica e dei regimi comunisti, fa gli appelli per per riempire l’Europa di futuri terroristi, spacciatori, stupratori e assassini, tra cui i carnefici dei fedeli di Cristo. Il leader

Michele Suriani

RADICI, -NULLA SI CREA E NULLA SI DISTRUGGE: AL VIA DOMANI A CARSOLI LA MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA DEGLI ARTISTI DELLA VALLE DEL CAVALIERE

Locandina Evento Locandina Evento

Nulla si crea e nulla si distrugge.

Redazione-Un evento che mette in mostra il mutamento inteso non tanto come semplice confronto tra punto di partenza e punto di arrivo, ma come percorso, il tragitto che ognuno compie per giungere o semplicemente per partire. In ogni viaggio ritroviamo frammenti del posto da cui siamo partiti, per alcuni si tratta di un vero e proprio bagaglio, per altri di un sasso o una conchiglia come quelle che ritrovi in tasca quando torni dal mare, per altri ancora solo un respiro che anche se non vedi c’è lì in un angolo.In arte, come nella vita, si sa come e quando si comincia ma mai quando si finisce.

Quello che vedrete è un percorso di cambiamento e di ricerca, un momento per guardare al passato, al presente proiettandoci verso un ipotetico futuro.Dal singolo al gruppo, dal dentro al fuori, dal prima al dopo, all’adesso; una proiezione prospettica verso quello che siamo e che potremmo essere, una sfida a guardare, a comporre e ricomporre percorsi diversi: storie.Ogni artista è individuato da un colore che ne identifica le radici; lì dove al colore è sovrapposto il logo degli Artisti della Valle del Cavaliere l’opera è dell’adesso, del momento che si sta vivendo, del percorso che l’artista in questione ha intrapreso.Vi sfidiamo a leggere il vostro personale viaggio, con le spalle a quel che si era guardando alla possibilità: questo rappresenta la sedia, questo rappresenta l’enorme puzzle che avrete difronte.Tutti i percorsi sono fatti di incontri, di punti in cui ci si tocca, a volte per un secondo, altre per un’ora, a volte ci si interseca e si resta incastrati, a volte ci si appoggia come sulla spalla di qualcuno perché ricorda casa, perché lo riconosci.Ogni viaggio ha dei momenti di sosta in cui ti trovi davanti a bivi o a piazzole di servizio in cui rimani a guardarti intorno in cerca di spiegazioni, di ispirazioni.Ti confronti con quello che hai intorno, ti confronti con quello che non conosci o che riconosci perché ha qualcosa che ti appartiene un poco senza saperne il perché.

Il nostro viaggio ci ha fatto sostare in diversi posti, toccare e prendere parte a quello che il territorio ci offriva o viceversa chiedeva. Sono nati così il progetto di “intonaci!”, le collaborazioni con le diverse realtà associazionistiche locali e la convinzione che si possa fare molto di più se si condivide un progetto comune.Così il contatto, per un artista, può essere fondamentale, può uccidere o dar vita alle idee che gli sfiorano le mani. Gli conferisce quell’aura di possibilità, quell’essere uno, nessuno e centomila insieme evolvendo e cambiando in relazione al mondo ma soprattutto in relazione a se stesso. In questo contesto si collocano i nostri incontri con le realtà artistiche ai confini del territorio, in particolare la Valle dell’Aniene e quella del Turano.Questa mostra è anche un po’ un evento di iniziazione, un momento di presentazione di nuovi incontri.Artisti che gravitano nel territorio e con cui ad un certo punto ci si è scontrati, come le meteore fanno con l’atmosfera, dando vita a nuove collaborazioni e soprattutto a nuovi stimoli espongono oggi per la prima volta con noi.

Il percorso ideale dal basso verso l’alto, dalle radici al cielo, passa quindi dal dentro al fuori, dal contatto interno a quello esterno. Attraversando questo passaggio la mostra si richiude ciclicamente portandoci di nuovo all’interno, il simbolico confronto tra l’io e il resto del mondo, tra quello che ognuno ha dentro e con cui deve fare doverosamente i conti e quel contenitore di possibilità che è il posto

in cui ha deciso di essere centomila in una volta sola.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.