BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
REAL CARSOLI VS VIRTUS PRATOLA CALCIO 3-1: UN RISULTATO CHE LASCIA BEN SPERARE PER IL PROSIEGUO DEL CAMPIONATO: Redazione- Un risultato importantissimo, quello odierno, colto dal Real Carsoli in casa contro il Virtus Pratola Calcio che gli assicura la solitaria posizione del sesto posto in classifica del campionato di prima categoria girone A. Una vittoria, insomma, che lascia TRAGEDIA IN DISCOTECA A CORINALDO, IDENTIFICATO CHI HA SPRUZZATO LO SPRAY URTICANTE: -VOLEVA RUBARE UNA CATENINA-: Redazione-Lo spray urticante al concerto di Sfera  Ebbasta lo ha spruzzato un minorenne. È stato individuato ed identificato il minorenne che avrebbe spruzzato uno spray urticante all'interno della discoteca Lanterna Azzurra provocando il panico che ha poi portato alla morte GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA': -NON LASCIARE NESSUNO INDIETRO-: Redazione-Giovedì 13 dicembre 2018, alle ore 10.00, a Cosenza, presso la Biblioteca Nazionale di Cosenza, Sala “Giacomantonio, si terrà un convegno sul tema Non lasciare nessuno indietro - Potenziamento delle persone con disabilità e garanzia dell’inclusione e dell’uguaglianza.All’iniziativa, moderata dallo GIORNATA DELLA SOLIDARIETA’ A CARSOLI: UN’INIZIATIVA FINALIZZATA ALLA RACCOLTA FONDI PER L’ACQUISTO DI UNA NUOVA AMBULANZA(VIDEO): Redazione-In un’ottica delle forze in campo, si è svolta oggi in piazza Corradino a Carsoli la GIORNATA DELLA SOLIDARIETA’ in collaborazione con le associazioni di volontariato con il fine di raccogliere i fondi necessari per l’acquisto di una nuova AUTOAMBULANZA PARLA PAOLO, IL MARITO DI ELEONORA GIROLIMINI MORTA NELLA CALCA DELLA DISCOTECA A CORINALDO: -ERANO TUTTI UBRIACHI. I MIEI 4: Redazione-Tra le sei vittime della strage alla discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo c'è anche Eleonora Girolimini: la donna, che aveva accompagnato la figlia di 11 anni al concerto di Sfera Ebbasta, è morta insieme ad altri cinque ragazzi, tutti di età AGRICOLTURA DI COMUNITA' E NEORURALI ABRUZZESI: AL VIA IL CROWDFUNDING SOSTENUTO DA BANCA ETICA: Progetto selezionato da Banca Etica. tra le attività: rafforzare l'esperienza della Fiera della Neoruralità di Sulmona. Creare un web-coworking tra gli attori neorurali. Sviluppare azioni per favorire, nelle aree rurali, il mutuo aiuto e progetti condivisi. Redazione-"NeoRuralità... il dito BARI, UN ALTRO PRESEPE BLASFEMO: MARIA E GIUSEPPE CLANDESTINI, GESU' BAMBINO DI COLORE NERO SUL UN BARCONE CHE AFFONDA: Redazione-Un altro presepe blasfemo, volgare, oltraggioso e vomitevole per propagandare l’invasione di clandestini islamici, potenziali terroristi, stupratori e spacciatori. Nel comune di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, Maria e Giuseppe sono dei clandestini e Gesù bambino è di -L'ITALIA ALZA LA TESTA-, STANDING OVATION DEI PARTECIPANTI PER MATTEO SALVINI IN PIAZZA DEL POPOLO A ROMA: -PRIMA GLI ITALIANI-: Redazione-In piazza del Popolo a Roma la kermesse della Lega 'L'Italia alza la testa'. Matteo Salvini sale sul palco accompagnato dalle note dell'aria della Turandot di Puccini 'Vincerò', mentre dalla piazza si accendono fumogeni tricolori. Salvini, ora senza felpa della Polizia ma in DRAMMA AD ANCONA, SEI MORTI E CENTINAIA DI FERITI AL CONCERTO DI SFERA EBBASTA IN UNA DISCOTECA: UNO SPRAY URTICANTE: Redazione-Tragedia in provincia di Ancona dove sei persone sono morte, schiacciate dalla folla nel panico in una discoteca. A scatenare intorno all'una di notte la ressa al 'Lanterna Azzurra' di Corinaldo - che ospitava il concerto del rapper Sfera Ebbasta IL VESCOVO DI CHIOGGIA ADRIANO TESSAROLO CACCIATO DAL PRESIDE DI UNA SCUOLA PER RISPETTO DELLE ALTRE RELIGIONI: Redazione-Dopo il presepio e Gesù bambino, dalle scuole cacciano pure il vescovo. Il dirigente scolastico estremista laicista di un istituto pubblico di Porto Tolle, in provincia di Rovigo, ha impedito la visita a scuola ad Adriano Tessarollo, vescovo di Chioggia, per rispettare gli alunni delle

CARSOLI, DOMENICO D'ANTONIO: -PER FAVORE, FERMATELA!!!-

Domenico D'Antonio Domenico D'Antonio

Redazione-Dal Consigliere Comunale Domenico D’Antonio riceviamo ed integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<E’ un appello accorato che rivolgiamo al senso di responsabilità degli amministratori di maggioranza affinchè intervengano per evitare il precipitare della situazione che vede ormai il nostro Comune su un percorso di decadimento di immagine, di ruolo e di funzione; non serve prendere le distanze fuori dal municipio bisogna avere il coraggio e la determinazione di anticipare ed evitare comportamenti ed atteggiamenti assurdi ed immotivati e che, ormai, sfiorano il ridicolo.Un Sindaco, come qualsiasi amministratore, dovrebbe operare in modo integrato, collaborativo e sinergico, con tutti gli altri rappresentanti di enti sovracomunali nel solo ed esclusivo interesse dei cittadini.A Carsoli avviene esattamente il contrario; si portano avanti solo iniziative dopo c’è la possibilità di avere la primogenitura e mettere l’imprimatur del Sindaco, altrimenti i processi vengono addirittura ostacolati o resi farraginosi.

Faccio 5 esempi verificatisi negli ultimi tempi.

Realizzazione dei pozzi idrici nella Piana del Cavaliere: esce la notizia sui giornali dell’interessamento con successivo finanziamento da parte del Consigliere Regionale Berardinetti e l’amministrazione di Carsoli invece di mettersi al fianco del rappresentante regionale del territorio e rafforzare tale posizione per abbreviare i tempi di realizzazione si preoccupa esclusivamente di alzare un polverone per far ascrivere il merito ad un altro consigliere da loro interpellato;

Progetto Cammino del Perdono: tale progetto, previsto (e conseguentemente finanziato) da una legge regionale potrebbe rappresentare una ghiotta occasione di sviluppo turistico per il territorio tra Roma e L’Aquila dove si snoda, appunto, il percorso di 227Km ed invece la nostra amministrazione, non si capisce per quale motivo, non aderisce al contrario di quanto fanno gli altri Comuni della Piana. Stranamente, dopo qualche tempo, appare la delibera di partecipazione al percorso di Pietro l’Eremita con altri Comuni del Lazio, su un progetto non previsto da una legge regionale (e, quindi, difficilmente finanziabile) e con un costo di partecipazione per il nostro Comune.

Bando regionale “Empowerment delle istituzioni locali”: tutti i Comuni della Marsica occidentale si uniscono, con Tagliacozzo capofila, per fare forza comune per partecipare ai bandi europei ed ottenere fondi necessari per la valorizzazione e lo sviluppo delle aree interne; chi non partecipa? Come al solito il Comune di Carsoli che, oltretutto, dopo la notizia data dai giornali, alza la voce dicendo di non essere stato invitato. Subito vengono pubblicate 3 email inviate al Comune che smentiscono clamorosamente il Sindaco Nazzarro.

Bando per l’impiantistica sportiva: a dicembre 2017 scadeva un bando nell’ambito degli investimenti del Consiglio dei Ministri per 75 milioni di euro a favore dell’impiantistica sportiva per le periferie italiane e Carsoli, non ritenendosi evidentemente periferia, non partecipa al bando. In Abruzzo vengono finanziati 30 progetti per un totale di 4.575.452€ tra cui la realizzazione del campo di calcetto coperto a Sante Marie per 225.000€.

Soppressione servizio vaccini distretto di Carsoli: esce ieri la notizia sul quotidiano “Il Centro” dell’incontro all’Aquila tra il consigliere Berardinetti ed il manager della ASL Rinaldo Tordera che prende l’impegno ad evitare la soppressione del servizio vaccini nel distretto di Carsoli e cosa succede subito dopo? Esce, strana coincidenza, la notizia che lunedì prossimo 23 aprile il Sindaco Nazzarro incontrerà il direttore generale dell’ASL dell’Aquila Dott. Tordera. Cosa va a fare? A cercare di mettere il cappello, ancora una volta, su iniziative e soluzioni che non gli appartengono? Aspetto poi certamente non elegante: afferma il Sindaco “ho informato anche gli altri Sindaci della Piana qualora volessero essere presenti”. Caro Sindaco, gli altri Sindaci già si erano interessati ed in ogni caso, sarebbe stato altrimenti opportuna un’azione comune e sinergica e non da prima della classe.

Solo per informazione, a questo punto, voglio comunicare che lunedì mi ero sentito con il consigliere Berardinetti (che pubblicamente ringrazio) per sollecitarlo ad interessarsi di tale problematica. L’ho fatto in silenzio, senza clamore e nell’interesse dei cittadini sapendo bene che il Sindaco Nazzarro invece di apprezzare lo spirito collaborativo e propositivo dei consiglieri di minoranza, si sarebbe risentita non potendo, in tal modo, rivendicare la paternità della soluzione

e sentendosi colpita nel suo egocentrismo e nella sua vanità>>.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.