BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down
Logo
Stampa questa pagina

ROBERTO SAVIANO ELOGIA LE ONG: -VOI PORTATE LA RESURREZIONE-. POI ATTACCA SALVINI: -VA DENUNCIATO-

Roberto Saviano Roberto Saviano

Redazione-Nel giorno di Pasqua, tra un attacco a Matteo Salvini e l’altro, Roberto Saviano ha fatto gli auguri alle organizzazioni non governative che operano nel Mar Mediterraneo. “Liberate dalla schiavitù dell’ignoranza e portate alla resurrezione di nuova vita”, ha scritto in un post pubblicato ieri su Twitter.

Poi, è tornato a picchiar duro contro il ministro dell’Internopolemizzando contro la fotografia postata su Facebook da Luca Morisi e che ritrae il leader leghista mentre impugna un mitra. “Oltre a essere una grave minaccia alla nostra democrazia – ha scritto in un altro tweet – è istigazione a delinquere, reato procedibile d’ufficio”.

Nel giorno di Pasqua il pensiero di Saviano va ai volontari delle Ong che solcano il Mar Mediterraneo per andare a recuperare gli immigrati che dai porti libici partono alla volta delle coste italiane. “A voi che venite insultati perché salvate vite in mare, che venite definiti buonisti perché decidete di ragionare ed empatizzare, che dovete subire le idiozie del populismo – ha scritto ieri su Twitter – buona Pasqua perché liberate dalla schiavitù dell’ignoranza e portate alla resurrezione di nuova vita”. Nel post non mina mai Matteo Salvini, ma è a lui che ovviamente pensa in ogni riga del tweet.

Più diretto, invece, il tweet che, poco dopo, scrive contro Morisi, il social media manager di Salvini che ha postato una foto del ministro dell’Interno che imbraccia un mitra. E a corredo ha scritto: “Vi siete accorti che fanno di tutto per gettare fango sulla Lega? Si avvicinano le Europee e se ne inventeranno di ogni per fermare il Capitano. Ma noi siamo armati e dotati di elmetto!”“Morisi decide di minacciare l’opposizione con un’immagine che lascia poco all’immaginazione – replica l’autore di Gomorra – Salvini armato e con dietro uomini in divisa. Messaggio chiaro per chiunque lo critichi. Messaggio eloquente e agghiacciante. Luca Morisi è una persona pericolosa, ma di questo pericolo dovrebbe occuparsi il suo datore di lavoro. Difficilmente lo farà”. E ancora: “Noi non abbiamo paura. Un giorno lei risponderà del male che sta seminando. Nel frattempo spero che qualcuno la cacci via e la processi per istigazione a delinquere, reato procedibile d’ufficio e che quindi ognuno di noi può denunciare. Vi invito a farlo”. Parole di fuoco che hanno dato il via ad altri commenti

al vetriolo da parte di tutta la sinistra.

Fonte:rassegneitalia.info

Ultima modifica ilMercoledì, 01 Maggio 2019 20:49
Copyright ©2015, All Rights Reserved.Developed by M.M. Cavalierenews è una testata di informazione - Aggregatore news:Xinnovation srl, via Gorizia 70 - 09028 Sestu CA - p. Iva 03789500927