BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down
Logo
Stampa questa pagina

CASO SEA WATCH, EMMA BONINO: -E' UNA VERGOGNA PER L'ITALIA E L'EUROPA. I MIGRANTI DEVONO SBARCARE-

Papa Francesco e Emma Bonino Papa Francesco e Emma Bonino

Redazione-Non riesco a pensare che un continente di 500 milioni di abitanti assista senza colpo ferire a 42 profughi che da 10 giorni ciondolano di fronte a Lampedusa. Non riesco ad assuefarmi. Perché questa è una vergogna dell’Europa oltre che dell’Italia”. Con queste parole la leader di +Europa, Emma Bonino, è intervenuta sul caso della Sea Watch 3.La nave è ferma ormai da giorni a largo di Lampedusa. L’Italia è stata chiara: non accoglierà i migranti a bordo. E il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha richiamato alle proprie responsabilità il governo dei Paesi Bassi, la cui bandiera sventola sull’imbarcazione della Ong.

Mentre questo avviene – ha continuato la Bonino intervenendo all’assemblea del partito -, esattamente come i narcotrafficanti con il proibizionismo, è stato già trovato un altro modo per farli sbarcare quatti quatti, senza scomodare né Salvini né Toninelli, che hanno altro da fare: la barca madre con i barchini figli“. La leader di +Europa ha così fatto riferimento al sequestro di un peschereccio, definito come “nave madre”, usato dai trafficanti per trainarepiccoli barchini di migranti.

Mi diceva il Capitano De Falco: quello che non si vuole capire è che le persone in mare si chiamano naufraghi. Che diventano poi rifugiati o migranti una volta che sono a terra. Ma quando sono in mare si chiamano naufraghi. Chiunque va per mare – ha concluso Bonino –

sa che prima salvano le persone, poi si discute“.

Ultima modifica ilMartedì, 02 Luglio 2019 21:43
Copyright ©2015, All Rights Reserved.Developed by M.M. Cavalierenews è una testata di informazione - Aggregatore news:Xinnovation srl, via Gorizia 70 - 09028 Sestu CA - p. Iva 03789500927