BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
L'AQUILA, INAUGURAZIONE RETROSPETTIVA DELL'ARTISTA AMLETO CENCIONI: Redazione- Mercoledì 21 agosto alle ore 11:00, nel magnifico splendore dello storico Palazzo Cappa Cappelli recentemente restaurato, in via Vittorio Emanuele 23, si terrà l’inaugurazione della Retrospettiva dedicata alle opere del prestigioso artista aquilano Amleto Cencioni, scomparso 25 anni fa.L’iniziativa, CONFARTIGIANATO AVEZZANO PIANGE ULDERICO DI MEO, STORICO PRESIDENTE ANCOS E UOMO SIMBOLO DELL'IMPEGNO SOCIALE: Redazione- Si è spento all’età di novanta anni Ulderico Di Meo, storico presidente dell’Ancos di Confartigianato provincia dell’Aquila e uomo simbolo dell’impegno sociale. Figura di spicco dell’Anap, per cui ha ricoperto i ruoli di Presidente regionale e consigliere nazionale. I INCRESCIOSO EPISODIO DI RAZZISMO A ROCCA DI MEZZO: Redazione- Insulti razzisti alla figlia di Germana Paoletti, assessore alle Politiche sociali ed educative del Municipio X di Roma. L'episodio si è verificato a Rocca di Mezzo, in Abruzzo, secondo quanto denuncia la stessa Paoletti sul suo profilo Facebook."E' successa DON DONATO PIACENTINI: -NON BISOGNA SOCCORRERE I MIGRANTI CHE HANNO SMARTPHONE O CATENINE AL COLLO. GUARDIAMO PRIMA LA NOSTRA PATRIA-: Redazione- Nonostante i ripetuti spot pro-migranti di Papa Francesco, non tutti nella Chiesa la pensano come il pontefice.Al fronte anti-sovranista delle gerarchie ecclesiastiche non è iscritto il parroco di Sora (Frosinone), don Donato Piacentini. Convinto sostenitore di Matteo Salvini, come ALLA GROTTA DI SAN FRANCO D’ASSERGI: Redazione- Nel quadro dei festeggiamenti dell’Assunta, tre giorni dopo l’immancabile gita all’Acqua di San Franco, il 16 agosto 2019 si è svolta ad Assergi, come è tradizione da qualche anno a questa parte, un’escursione con meta la grotta di San METEO, TORNA IL CALDO AFRICANO: Redazione- ”Fine settimana tipicamente estivo sull’Italia con sole prevalente grazie all’anticiclone delle Azzorre” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – “sabato della nuvolosità irregolare potrà a tratti offuscare i cieli soprattutto del Nord Italia, in particolare sulle - BALLATA DEI SENZA TETTO- A ROCCA DI MEZZO: Redazione- Tre spettacoli in uno per una rilettura che si avvinghia con un potente monologo alla realtà attuale. Questa sarà la “Ballata dei senza tetto” che Ascanio Celestini porterà in scena lunedì 19 agosto a partire dalle 21.30 (Piazza della DISPONIBILE SUL WEB E SU AMAZON -IL PENTALOGO DI PITAGORA-, IL LIBRO CHE ESALTA LA CULTURA CALABRO-ITALICA: Redazione- Come diventare ancora più orgogliosi di essere calabresi e italiani e, quindi, di appartenere ad una Terra tra le più antiche e importanti del mondo?... Facile, basta leggere il libro appena pubblicato gratuitamente sul web dal filosofo di Soverato IL CARDINALE FRANCIS ARINZE A PAPA FRANCESCO: -BASTA CON L'IMMIGRAZIONE, BASTA INCENTIVARE LE PARTENZE-: Redazione- Lo chiamano il Papa nero, e in questi giorni è sbottato sugli interventi a raffica di Papa Bergoglio e del suo codazzo curiale. Smaccatamente di sinistra che fanno  politica tutti i giorni invece di predicare la diffusione del Vangelo, PIZZE FRITTE, SCRUPPELLE E MUSICA IN PIAZZA A VILLETTA BARREA LA FESTA DELL'ASSOCIAZIONE PIETRAMARA: venerdì 16 agosto 2019 Redazione- Una festa in piazza, oramai tradizionale, per rafforzare il sentimento di unità e socialità, e per raccogliere fondi necessari ad auto-finanziare tanti eventi, che riscontrano crescente successo e seguito.L'appuntamento è per venerdì 16 agosto, a partire

POSITANO, IL NUOVO TREND CULINARIO CREATO DALLO CHEF SPAGNUOLO AL TIMONE DELLE CUCINE DEL RISTORANTE RADA

Nunzio Spagnuolo Nunzio Spagnuolo

Redazione- In una località ad alto tasso di bellezza, ovvero Positano, esiste un posto ove l'armonia, la grazia e l'intimità sono di casa: si tratta del Rada, incantevole locale ubicato sulla Spiaggia Grande.  Una location suggestiva ove si può trascorrere una piacevole serata "al riparo" da tutto ciò che interferisce con la naturale bellezza di questo paradiso terrestre, avvolti da una magica atmosfera d'acqua e di luce che caratterizza questo locale. Non a caso il termine "rada" indica una insenatura, riparata dall'azione dei venti e dalla violenza delle mareggiate, dove le imbarcazioni possono sostare in sicurezza al riparo dalle correnti.


Basterebbe anche solo il panorama a far sentire appagato chi si siede ai tavoli del Rada. Tuttavia le creazioni dello chef executive della struttura, Nunzio Spagnuolo, contribuiscono a stimolare i cinque sensi riuscendo addirittura a distrarre gli ospiti dalle bellezze del posto attraverso un trionfo di gusto, semplicità ed eleganza.  


Lo chef (reduce da numerose collaborazioni "stellate", tra tutte quella con Gualtiero Marchesi) ha applicato i concetti alla base dell'apprezzatissima "moda mare Positano" – ovvero semplicità, artigianalità, eleganza - alla cucina del Rada e ha avviato una tendenza gastronomica che andrà sicuramente per la maggiore nei prossimi mesi: "Cibo, Mare... Positano!", tre elementi per una dinner experience esclusiva. Le eccellenze dell'enogastronomia Made in Campania, e la ricchezza del patrimonio culturale e naturalistico di questa regione sono le motivazioni di viaggio per i turisti italiani e stranieri in vacanza a Positano. Perciò lo chef predilige le piccole produzioni locali, seleziona solo ingredienti di primissima qualità, meglio se a filiera corta, a cui abbina ingredienti anche insoliti. Così il primo antipasto del menù del Rada è un gran crudo di mare con granita Franciacorta e lime, mentre in un altro antipasto la triglia si arricchisce di una salsa ai ricci e schiuma di latte. Sorprendenti i primi: il risotto Carnaroli con i piselli incontra la pescatrice e lo zabaione al limone; giocano in casa gli ingredienti di un altro primo piatto, ovvero i paccheri di Gragnano con gambero rosso, melanzane e stracciata di bufala; le tagliatelle romagnole sposano i totani e le patate alla Praianese (ricetta tipica della Costiera Amalfitana).  Il momento del secondo è riservato a un crostaceo nobile, ovvero l'astice, che sceglie i sapori decisi della salsa bernese allo zafferano. Una valida e altrettanto particolare alternativa è il filetto di rombo in crosta mediterranea con purea di patate alla vaniglia e sorbetto al sedano. Un menù così importante deve tenere alte le aspettative di chi al dessert proprio non riesce a rinunciare: così, ad esempio, il pistacchio incontra i lamponi e il Campari... Una liaison tra mare e buon cibo, da vivere rigorosamente a lume di candela. Infatti il ristorante è aperto solo la sera.  


La terrazza panoramica del Rada ospita il mondano lounge bar Fly, mentre al piano terra si trova la storica discoteca più bella della Campania, ovvero il "Music on the Rocks" (punto di riferimento della movida costiera). Suggestiva la cantina scavata nella roccia come tutti gli altri ambienti fin qui descritti. Il tutto è nato grazie a un'idea di Peppe Russo, imprenditore ed esperto dell'accoglienza positanese in quanto "figlio d'arte": suo padre è Black, noto ristoratore che gestisce il primo ristorante nato a Positano (lo "Chez Black", tanto amato da De Sica e ai cui tavoli si sono seduti Sean Connery, Anthony Quinn, Federico Fellini, Sofia Loren, Gina Lollobrigida, Jessica Alba e tanti altri).

Nunzio Spagnuolo
Il "gusto" fa parte del corredo genomico di Nunzio Spagnuolo: è nato nel '79 a Torre del Greco, città che ha dato i natali a centinaia di creativi tra i quali tantissimi chef importanti. Diplomatosi presso l'Istituto Alberghiero di Castellammare di Stabia, ha iniziato la sua attività di cuoco affiancando Enrico Cosentino, l'ideatore degli scialatielli. Dopo un'importante esperienza londinese, è tornato in Italia alla "corte" del maestro Gualtiero Marchesi che gli ha permesso di lavorare al Relais & Chateaux  "L'Albereta", in Franciacorta, poi a Parigi, a Porto Cervo ed, infine, a Roma. Dopo una lunga parentesi lavorativa in Campania, Nunzio è tornato ad affiancare Marchesi in qualità di responsabile di cucina presso l'"Hostaria dell'Orso". Hanno fatto seguito altre importanti esperienze presso rinomate strutture ubicate lungo la Costiera Sorrentina, poi a St. Moritz. E' poi diventato Personal Chef Cruise di un magnate Russo, il 26esimo uomo più ricco del mondo. Il richiamo della sua terra è forte, così è tornato in Campania e – dopo importanti e durature collaborazioni presso ristoranti ubicati nell'area vesuviana – è ora chef executive del Rada di Positano. Una carriera lunga più di vent'anni che, nonostante lo abbia portato in posti sempre diversi, lo ha fatto guadagnare un pubblico di affezionati disposti a seguirlo ovunque pur di mangiare uno dei suoi piatti cult, come lo "Spaghettone cacio e pepe

con stracotto di manzo e pesto di carote".

Ultima modifica ilSabato, 13 Luglio 2019 20:08

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.