BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CARSOLI, DOMENICO D'ANTONIO: -PARTITA LA CAMPAGNA ELETTORALE DEL SINDACO CON I SOLDI DEI CITTADINI-: Redazione-Dal Consigliere Comunale Domenico D'Antonio del gruppo di opposizione "Futuro Certo", riceviamo e integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<Continua, con protervia e menefreghismo per il principio di uguaglianza e rispetto di tutti, la campagna elettorale anticipata del sindaco Velia Nazzarro, FESTIVAL INTERNAZIONALE CINEMA NATURALISTICO E AMBIENTALE: A CHIETI GRANDI DOCUMENTARI, FANFARA DEI CARABINIERI DI NAPOLI E DIBATTITO SU MUTAMENTI CLIMATICI: Redazione- Dopo la due giorni di Teramo, il Festival internazionale del cinema naturalistico e ambientale approda da venerdì 23 a domenica 25 agosto a Chieti, in piazza Gianbattista Vico, per altri tre giorni di proiezioni, con momenti topici il concerto PROGETTO DEL DECENNALE L'AQUILA-PESCINA, SILONE INCONTRA LA PERDONANZA DI CELESTINO V: A Pescina, il 24 agosto, col CineTeatro “Sul trono di Pietra” nel Chiostro del Teatro di San Francesco Redazione - L’edizione 2019 del Premio Internazionale Ignazio Silone, prevista dal 17 al 28 agosto prossimo a Pescina (L’Aquila), organizzata dal Centro Studi ESTATE ROCCHIGGIANA 2019: ANNULLATO L'ASSEDIO A CAUSA DELLE CONDIZIONI METEREOLOGICHE: Redazione- Con riferimento al palinsesto dell'Estate Rocchig(g)iana 2019, con profondo dispiacere siamo costretti a comunicare l'annullamento dell'Assedio previsto per sabato 24 agosto a Rocca di Mezzo(AQ) a causa delle previsioni metereologiche avverse che con alta probabilità imperverseranno sul comune montano. CONFARTIGIANATO IMPRESE AVEZZANO: GUIDA SICURA E GUIDA ECOSOSTENIBILE: Redazione- E’ attualmente aperta una campagna di raccolta delle adesioni delle imprese interessate alla partecipazione ai corsi di formazione “GUIDA SICURA” e “GUIDA ECOSOSTENIBILE”, finalizzati al conseguimento dei seguenti obiettivi: - perfezionamento delle competenze e delle conoscenze dei conducenti rispetto NOTTE STELLARE PER LA FINALE DI MISS VENERE 2019: Ad Acireale il 24 e il 25 agosto, 100 ragazze si contenderanno il titolo Redazione- Cresce l’attesa per la finale nazionale del concorso di bellezza Miss Venere 2019, previsti 5mila spettatori. Il comune di Acireale nel catanese, ospiterà le cento CORROPOLI, GIOVEDÌ 22 AGOSTO LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO "L'OZIO COATTO": Storia di diritti negati e oggi opportunità per un'innovativa pedagogia e didattica dei beni culturali   Redazione- Giovedì 22 agosto 2019 - ore 21:00, presso il Cine-Teatro di Corropoli (Teramo), si terrà la presentazione del libro L'ozio coatto, (Ombre corte, giugno 2019) CONTE SI E' DIMESSO, SALVINI: -GRANDE AMMUCCHIATA? FACCIANO. SE UNO E' TRANQUILLO PERCHE' NON TEME IL VOTO, PUO' TUTTO-: Redazione- "Più che da avvocato del popolo oggi Conte ha parlato da pubblica accusa...". Con una battuta il vicepremier Matteo Salvini commenta, insieme ai cronisti al Senato, il discorso pronunciato dal presidente del Consiglio in Aula, durante il quale il Premier ha annunciato PADRE ALEX ZANOTELLI: -PROCESSARE SALVINI PER CRIMINI CONTRO L'UMANITA'. CHI VOTA LEGA NON E' CRISTIANO-: Redazione- “Qui siamo di fronte a un processo di disumanizzazione mai visto. Quello cui stiamo assistendo nel Mediterraneo è disprezzo totale verso le persone”. Padre Alex Zanotelli si dice “esterrefatto” per il caso di Open Arms e quello di Ocean MARE E MINIERE 2019: NERCOLEDI' 21 AGOSTO ALLE ORE 22,00, ELENA LEDDA CON LA'NTIAS A SANT'ANNA ARESI: Mare e Miniere 2019 prosegue la sua programmazione musicale a Sant'Anna Arresi dove, mercoledì 21 agosto alle ore 22.00, andrà in scena in Piazza del Nuraghe "Làntias" di Elena Ledda, recital che ruota intorno ai brani del suo recente album omonimo e

SORGENTE SANT’ANTONIO SPONGA: SANTA CROCE ACCUSA REGIONE ABRUZZO PER “DANNO ERARIALE”

Acqua Santa Croce Acqua Santa Croce

Colella: “Valutiamo denuncia alla Corte Conti. L’acqua della sorgente di Canistro finisce nel fiume Liri per il no a proroga, come fatto invece per Guizza e per grave ritardo nuovo bando”


 

Redazione-La Santa Croce sta valutando di informare la Corte dei Conti sul "grave danno erariale" procurato dalla Regione Abruzzo a causa della negazione della proroga fino alla definizione del nuovo bando per la concessione della sorgente Sant'Antonio Sponga di Canistro (L’Aquila), nei confronti della stessa società che manteneva il diritto ad imbottigliare acqua minerale.E tutto ciò contrariamente a quanto fatto per la Gran Guizza, del gruppo San Benedetto, con la sorgente Valle Reale di Popoli (Pescara) e San Benedetto in Perillis (L’Aquila), che è da mesi in regime di proroga, anche con i termini scaduti, in attesa di evadere il nuovo bando.In questa situazione, complici i ritardi nella definizione della concessione di Canistro, assegnata provvisoriamente alla Norda, la preziosa acqua finisce da circa due anni nel fiume Liri.A rendere nota l'azione è la stessa società dell’imprenditore Camillo Colella, ex concessionaria della sorgente Sant'Antonio Sponga.L'iniziativa fa seguito alla comunicazione, datata 5 marzo, con cui Iris Flacco, dirigente regionale del servizio Risorse del territorio e Attività estrattive della Regione, ufficializza in una nota alla Norda le molte criticità riscontrate nel progetto industriale e di realizzazione del nuovo stabilimento, sottoposto alla procedura di Valutazione di impatto ambientale.La Regione chiede chiarimenti e integrazioni di carte relativi alla non aderenza del progetto rispetto a quanto previsto dal bando regionale, e su documenti mancanti sulla sicurezza idrogeologica del sito produttivo lambito dal fiume Liri.La Santa Croce a fine 2015 si è vista revocare la concessione della sorgente di Sant’Antonio Sponga a causa dell’annullamento del bando della Regione, a seguito di un ricorso del Comune di Canistro. Non avendo ottenuto proroghe, la società ha dovuto interrompere la produzione e licenziare 75 dipendenti avviando un durissimo contenzioso con la Regione."Ora anche la Regione si accorge che ci sono problemi - commenta Camillo Colella - ed è costretta ad intimare alla Norda, che ha denunciato l'ente perché a suo avviso il ricorso all'ufficio Via non serviva, di adeguarsi alle prescrizioni di quell'ufficio. Istanze che la Norda non potrà rispettare. Mentre a noi contrariamente a quanto fatto per Gran Guizza relativamente alla concessione della sorgente Valle Reale, è stata negata la proroga. Questo no per noi ha causato un danno erariale e un danno economico all’impresa che perseguiamo penalmente e civilmente".“In questo flop siamo stati facili profeti: la Regione ci ha revocato la concessione, - prosegue Colella - ha avuto nei nostri confronti un atteggiamento persecutorio, poi ha indetto un nuovo bando con molte ombre e criticità. Il risultato prevedibile di tutto ciò è stato che l’acqua minerale della Sant’Antonio Sponga, una delle migliori d’Italia, non viene più imbottigliata, e da oltre due anni si perde nel fiume Liri, i lavoratori restano disoccupati, e ora gli stanno scadendo anche gli ammortizzatori sociali, l’erario non incassa più oneri. Soprattutto la nuova attività industriale è ancora all’anno zero. Tutto ciò ha provocato un danno enorme alla collettività, e qualcuno dovrà risponderne penalmente e pecuniariamente. E' accaduto a Canistro l’opposto che avrebbe dovuto garantire la buona politica, ovvero far tesoro delle sue risorse, creare ricchezza e collaborare in modo fecondo con gli imprenditori che decidono di investire nel territorio”.La Santa Croce aveva già denunciato i ritardo chiedendo la revoca della concessione alla Norda, per lo sforamento dei termini entro cui andava fatta l’istruttoria della Via.La Norda infatti ha ritardato la procedura del Via, ritenendola non necessaria, ricorrendo anche al Tar contro la Regione, che invece su questo punto è stata molto ferma. Ora però anche nella procedura Via tardivamente istruita si riscontrano problemi, come si legge nella nota della dirigente Flacco, che si aggiungono alle difficoltà denunciate dalla Norda per acquisire, eventualmente attraverso esproprio, i terreni per realizzare il nuovo stabilimento."E’ evidente - incalza ancora Colella - che si stanno violando le norme e si stanno clamorosamente sforando le tempistiche per l’assegnazione definitiva della concessione e l’avvio della produzione, da cui dipende anche il ritorno al lavoro dei nostri ex dipendenti, che la Norda si è impegnata a riassumere almeno in parte. La verità sta venendo a galla, e con essa l’assurdità del piano messo in campo, dopo la nostra estromissione, in primis dalla Regione Abruzzo, in particolare dal vice presidente Giovanni Lolli, dal sindaco di

Canistro Angelo Di Paolo, e dal vice sindaco, Ugo Buffone”, conclude Colella.


 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.