BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
I SACERDOTI DI SINISTRA SCRIVONO ALLA CEI PER FERMARE SALVINI: -IN ITALIA STA DILAGANDO RAZZISMO E XENOFOBIA-: Redazione-Cattocomunisti, preti affaristi di estrema sinistra, sedicenti cattolici scrivono i vescovi della Conferenza Episcopale Italiana per fermare le politiche del ministro Matteo Salvini: “In Italia sta dilagando la xenofobia e il razzismo contro gli immigrati”. I falsi cattolici mentono per ARCHEO MUSICA: - NEL CUORE DEL TEMPO-: Redazione-Nella straordinaria cornice del Teatro greco-romano e nell’incantevole area del Tempio ionico di Marasà, entrambi ricadenti nel Parco Archeologico della colonia magno-greca di Locri Epizefiri, situato a pochi chilometri dall’odierno centro cittadino di Locri, verranno proposti nel mese di luglio 36° PREMIO INTERNAZIONALE -FONTANE DI ROMA- GIOVEDI' 19 LUGLIO, ALLE ORE 18:00, PRESSO LA SALA ALESSANDRINA, LUNGOTEVERE IN SASSIA N°3: Redazione-Giovedì 19 Luglio 2018, ore 18, alla Sala Alessandrina dell’Accademia di Storia Arte Sanitaria (Lungotevere in Sassia, 3 - 00193 Roma /Tel. 06.6833262), avrà luogo la cerimonia per la consegna del 36° Premio Internazionale FONTANE DI ROMA, Arte - Cultura - CARSOLI, AL VIA DOMANI, CON IL CONCERTO PER FLAUTO SOLO DI FRANCESCA TIMPERI, LA VI EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE-MOMENTI MUSICALI-: Redazione-Prenderà il via, domani con il Concerto per Flauto solo di Francesca Timperi  alle ore 21:00 a Carsoli (AQ) presso la chiesa della Madonna del Carmine in piazza della Libertà n.1, la sesta edizione del Festival Internazionale "Momenti Musicali" della SUCCESSO DI SALVINI E CONTE, L'ITALIA PIEGA L'EUROPA: FRANCIA E MALTA SI PRENDONO 50 MIGRANTI A TESTA. GLI ALTRI IN: Redazione-Dopo sette anni di sottomissioni l’Italia riesce a piegare l’Europa. Francia e Malta si prenderanno 50 migranti a testa dei 450 a bordo delle nostre navi militari. Il resto dei clandestini, come ha comunicato il premier Conte, saranno ridistribuiti in CARSOLI, CONTINUA IL RECUPERO DEI RIFIUTI ABBANDONATI PER STRADA: Redazione-Continua la attività di recupero dei rifiuti abbandonati per strada. L'assessore Mario Mazzetti rivolge << un ringraziamento al personale dell' Aciam che opera nel nostro comune, al loro coordinatore Angelo S. e al nostro dipendente Walter per il livello di INTONACI 2018: Redazione-Nella sua entusiasmante evoluzione il progetto Intonaci quest’anno, tra gli altri, prevede due interventi davvero particolari.Il primo riguarda la realizzazione di una fonte battesimale nella centrale chiesa di S. Giuseppe. Infatti nonostante nel paesino di Tufo si possa contare la BAMBINI DIPINTI PER IL GAY PRIDE AL CAMPO ESTIVO: L'IRA DELLE MAMME: Redazione-TIro alla fune, tombola, una partitella a calcio. Da un campo estivo un genitore si aspetta cose del genere. Di certo non i festeggiamenti per il Gay Pride. Che è quanto hanno invece messo in scena due educatrici della scuola -CARRUFO E LE SUE ORIGNI-, CONFERENZA DEL PROF.RE FABIO REDI DOCENTE DI ARCHEOLOGIA MEDIOEVALE DELL'UNIVERSITA' DELL'AQUILA: Redazione-E’ giusto che un paese, anche se molto piccolo, voglia conoscere le sue origini, il che vuol dire trovare gli elementi utili per ricostruire la sua storia. Carrufo, frazione di Villa Santa Lucia, un borgo alle pendici del Gran Sasso FUCINO, ACQUA, TERRA E INFANZIA: VIAGGIO NELLA MEMORIA NELLO SPAZIO LETTERARIO DELLE -VACANZE LUCHESI-: Redazione-Un viaggio nella memoria attraverso i luoghi, per riscoprire che "casa" è laddove pensieri, emozioni, esperienza e consapevolezze hanno preso forma in un caleidoscopio di prime volte. É questo è il filo conduttore dell'opera "“Fucino, acqua, terra e infanzia”, dello

APE SOCIAL: IL LAVORATORE AUTONOMO, QUANDO POTRA' ANDARE IN PENSIONE?

Pensione Pensione

Redazione-L'anticipo pensionistico è una misura su cui il governo ha puntato tantissimo per dare un'opportunità di uscita dal mondo del lavoro a tanti lavorati che con la riforma pensionistica stabilita dalla Legge Fornero hanno finito per vedere posticiparsi di anno in anno la finestra per accedere alla pensione. Tuttavia è bene ricordare che l'Ape sociale è disponibile solo a coloro che risultino in stato di disoccupazione a seguito di un licenziamento, anche collettivo, o dimissioni per giusta causa o per risoluzione a seguito dell'esperimento della procedura di conciliazione obbligatoria nei casi di licenziamento per giustificato motivo oggettivo. Peraltro è necessario anche aver esaurito (integralmente) la prestazione contro la disoccupazione involontaria (cioè naspi, aspi o mobilità). Circostanza che impedisce a molti di averne titolo. L'esclusione degli autonomi (e dei collaboratori) dall'ape sociale era stata denunciata dai sindacati sin dall'inizio dello scorso anno, ma sino ad ora ancora non è stato posto rimedio. Allo stato attuale un lavoratore autonomo potrà andare in pensione a seconda di quale requisito raggiungerà per primo: 67 anni (età di vecchiaia) oppure 42 anni e 10 mesi di contributi (a prescindere dall'età anagrafica). Ecco in sintesi come funziona lo strumento e quali sono i requisiti per essere inseriti nel percorso per l’accesso anticipato alla pensione. La misura "social" è sperimentale ed è in vigore dal 1 maggio 2017 al 31 dicembre 2018. L’anticipo spetta ai lavoratori pubblici e privati con almeno 63 anni di età purché siano disoccupati che hanno esaurito gli ammortizzatori da almeno tre mesi; soggetti che assistono il coniuge o un parente di primo grado convivente con handicap grave; invalidi civili con un grado di invalidità pari o superiore al 74%; dipendenti che svolgono da almeno sei anni in via continuativa un lavoro particolarmente difficoltoso o rischioso (tra i quali operai edili, operatori ecologici, facchini, insegnanti di scuola dell’infanzia, infermieri organizzati su turni etc). I sei anni si possono calcolare nell’ambito degli ultimi sette. L’indennità è corrisposta per dodici mensilità nell’anno, fino all’età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia o comunque fino al raggiungimento dei requisiti per la pensione anticipata. Nel caso in cui le risorse finanziarie stanziate siano insufficienti rispetto al numero degli aventi diritto, la decorrenza dell’indennità è differita dando priorità ai richiedenti più anziani. L’indennità è pari all’importo della rata mensile di pensione calcolata al momento dell’accesso alla prestazione (se inferiore a 1.500 euro) o pari a 1.500 euro se la pensione è pari o maggiore di questo importo. L’importo dell’indennità non è rivalutato. Viene erogato per 12 mesi. Per ottenere l’indennità è necessario avere almeno 63 anni di età e almeno 30 anni di anzianità contributiva per disoccupati e disabili. Per i lavoratori che svolgono attività difficoltose o rischiose l’anzianità contributiva minima richiesta è di 36 anni; maturare il diritto alla pensione di vecchiaia entro tre anni e sette mesi; non essere titolari di pensione diretta. L’assegno è compatibile con lo svolgimento di lavoro dipendente soltanto nel caso in cui i relativi redditi non superino gli 8.000 euro annui e con lo svolgimento di attività di lavoro autonomo nel limite di reddito di 4.800 euro.

Per ogni ulteriori informazioni, chiarimenti,

verifica contributi ed altro il Patronato Epasa-Itaco è a disposizione gratuitamente presso la sede della CNA di Avezzano Via G. Saturnini, 6 tel. 0863/414499 – 366/7151654 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.