BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SINISTRA, ONLUS PRO-MIGRANTI, ROM E ONG: MILIONI E MILIONI AGLI -ANTI ITALIANI- NEL LIBRO PAGA DI SOROS: Redazione- E’ risaputo che Open Society Foundations devolve fondi a varie organizzazioni, politiche e non. Ne abbiamo parlato più volte su questo giornale. Oggi però sono saltati fuori dati specifici, ottenuti dall’Adnkronos, riguardanti le sovvenzioni elargite in Italia dalla fondazione del magnate di 1ª FIERA DELLA MAGNA GRECIA E DELLA SICILIA: Sabato 19 e domenica 20 ottobre 2019 a Vibo Valentia, il Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia celebrerà la 1ª Fiera dei Musei della Magna Grecia e della Sicilia. Redazione- In queste giornate lo sguardo sarà rivolto all’intera Italia ARTA ABRUZZO: AGGIORNAMENTO SULLO STATO DELLE INDAGINI AMBIENTALI A CARSOLI E NELLA PIANA DEL CAVALIERE(OTTOBRE 2019): Redazione-Sin dal 2015 sono pervenute ad Arta segnalazioni di molestie olfattive da parte di residenti nel comune di Carsoli, in particolare nella zona denominata Valle del Cavaliere.Sulla base di queste sollecitazioni, peraltro ripetute nel tempo, l'Arta ha effettuato alcune campagne SVOLTA IN ABRUZZO, LE CASE POPOLARI -PRIMA AGLI ITALIANI-. LA MELONI SI COMPLIMENTA CON MARSILIO: Redazione- «Vittoria!». Giorgia Meloni esulta su Facebook. «La Regione Abruzzo ha una nuova legge sulle case popolari. Tre i principi introdotti: basta discriminazioni verso gli italiani e basta corsie preferenziali per gli stranieri; nessun alloggio popolare per chi si è CARSOLI, E' CRISI AMMINISTRATIVA? IL PD CHIUDE DEFINITIVAMENTE IL RAPPORTO CON IL SINDACO E LA SUA GIUNTA: Redazione- Dal locale circolo del Pd di Carsoli, riceviamo ed integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<Si chiude definitivamente il nostro rapporto con il Sindaco e la sua giunta. Dopo la fuga dal Partito Democratico, che li aveva eletti e sostenuti, del PIANA DEL CAVALIERE, IMPRUDENTE: -ARTA A LAVORO CONTRO GLI ODORI NAUSEABONDI-: Redazione- Si è svolto oggi, nella sede dell'Arta di Pescara, un incontro tecnico, alla presenza del vicepresidente della Giunta regionale Emanuele Imprudente e del vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Santangelo, per esaminare le problematiche relative alle criticità olfattive segnalate nella LE DIMISSIONI DA PONTEFICE: CELESTINO V E BENEDETTO XVI: Redazione- C'è sempre qualcosa di strano nella storia degli uomini. Qualcosa di inafferrabile, di incomprensibile. Ma certamente di calcolato, voluto, condiviso. L'interrogativo: “Perché il 13 dicembre di ieri e di oggi non è mai diventata una festa?” Una data rimasta CARSOLI, PREMIO HOMBRES INTINERANTE XV EDIZIONE 2019: CERIMONIA DI PREMIAZIONE: La carovana di Hombres approda nel Borgo Autentico di Carsoli in Provincia dell’Aquila. La cerimonia di Premiazione ci sarà il prossimo 19 ottobre dalle ore 10,00 e fino alle ore 20,00. Redizione- Dopo Pereto, Scurcola Marsicana, Lettopalena, Predappio, Rocca di Botte, CARSOLI, DOMENICO D'ANTONIO: -LACERAZIONE SOCIALE-: Redazione-Dal Consigliere Comunale Domenico D'Antonio del gruppo di opposizione "Futuro Certo", riceviamo e integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<Dopo le ultime vicende amministrative, con il passaggio di 3 consiglieri del PD, di cui due già assessori, in minoranza e, soprattutto, delle loro dichiarazioni, credo LA NUOVA DRINK LIST DELL'ARCHIVIO STORICO E' ECO-FRIENDLY: L’obiettivo: fare del bene al pianeta sorseggiando un cocktail Redazione- Sorseggiare un cocktail  è un’azione non più vincolata solo al “momento aperitivo”, ma anche alla cena. Ragion per cui le proposte devono essere sempre più raffinate, ricercate, di qualità ed –

ROMA, CASO NOMINE IN COMUNE. VIRGINIA RAGGI ASSOLTA: -SPAZZATI VIA DUE ANNI DI FANGO-

Il Sindaco di Roma Virginia Raggi Il Sindaco di Roma Virginia Raggi

Redazione-"Il fatto non costituisce reato". Virginia Raggi è stata assolta dall'accusa di falso documentale in relazione alla nomina di Renato Marra. Alla lettura della sentenza la sindaca grillina, visibilmente commossa per l'esito del processo, ha abbracciato i tre legali, baciato il marito e stretto le mani al pm Francesco Dall'Olio e al giudice monocratico Roberto Ranazzi. "La procura di Roma farà ricorso in appello soltanto dopo la lettura delle motivazioni", ha già fatto sapere la pubblica accusa che ieri aveva chiesto la condanna a dieci mesi di reclusione con la concessione delle attenuanti generiche.

"Questa sentenza spazza via due anni di fango. Andiamo avanti a testa alta per Roma, la mia amata città e per i nostri cittadini". Le mani al viso, il pianto liberatorio e il lungo abbraccio ai legali e al marito. La Raggi ha accolto la sentenza di assoluzione dall'accusa di falso con visibile commozione. Dopo quarantacinque minuti di camera di consiglio, il giudice Ranazzi l'ha assolta con formula piena per la nomina di Renato Marra, fratello dell'ex capo del personale Raffaele, alla direzione del dipartimento Turismo del Comune di Roma. E ora i Cinque Stelle torna ad alzare la voce. Dopo aver pubblicamente fatto sapere che, in caso di condanna, sarebbe valso anche per la Raggi il codice etico del movimento, Luigi Di Maio è subito salito sul carro del sindaco per confermargli il proprio sostegno: "Forza Virginia! Sono contento di averti sempre difesa e di aver sempre creduto in te". Per il capo politico dei pentastellati diventa così l'occasione per rilanciare la stretta sulla stampa: Il peggio in questa vicenda lo hanno dato invece la stragrande maggioranza di quelli che si autodefiniscono ancora giornalisti, ma che sono solo degli infimi sciacalli, che ogni giorno per due anni, con le loro ridicole insinuazioni, hanno provato a convincere il Movimento a scaricare la Raggi".

Al termine della lettura della sentenza la Raggi ha ringraziato pubblicamente il tribunale di Roma per aver "messo fine a due anni in cui sono stata mediaticamente e politicamente colpita con una violenza inaudita e con una ferocia ingiustificata". Adesso vuole liberarsi "in un solo momento del fango che hanno prodotto per screditarmi, delle accuse ingiuriose, dei sorrisetti falsi che mi hanno rivolto, delle allusioni, delle volgarità, degli attacchi personali che hanno colpito anche la mia famiglia". "Vorrei, soprattutto, che questo fosse un riscatto per tutti i romani, di qualsiasi appartenenza politica, perchè il loro sindaco ce la sta mettendo tutta per far risorgere la nostra città", ha scritto sul proprio profilo Facebook. "Non provo rancore - aggiunge - nei confronti di nessuno. Mi auguro che quanto accaduto a me possa divenire una occasione per riflettere: il dibattito politico non deve trasformarsi in odio".

Nonostante l'assoluzione, le opposizioni tornano formalmente a chiedere le dimissioni della Raggi dallo scranno più alto del Campidoglio. La presidente dei senatori azzurri, Anna Maria Bernini, ha spiegato che il sindaco resta "colpevole di manifesta incapacità per aver ridotto Roma una discarica a cielo aperto, per non essere stata in grado di dare la minima risposta anche a uno solo dei gravi problemi della città che si riprometteva di risolvere, dando arrogantemente la patente di incompetenti a tutti coloro che l'hanno preceduta". Per Forza Italia, infatti, l'unico giudizio valido deve essere politico. "Se avesse un minimo di dignità - insiste la Bernini - dovrebbe lasciare perchè ha miseramente fallito come amministratore". Dello stesso avviso anche il Partito democratico secondo cui la Raggi avrebbe dovuto lasciare già da tempo per "manifesta incapacità di gestire una città come Roma, senza mai assumersi

le sue responsabilità e attribuendole sempre agli altri.

Fonte:ilgiornale.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.