BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
LA CUCINA BORBONICA DI PASQUALE PALAMARO ALL'ARCHIVIO STORICO: Là dove gli “uermiculi aglio e uoglie” sono i “Vermicelli alla Borbonica” e la braciola viene farcita con la pizza di scarole… Redazione- La cucina borbonica, ovvero la cucina tradizionale napoletana, piace, a tal punto che oggi i piatti che la LA MAGIA DEI CRISTALLI: I FARI DELLA CALABRIA: Redazione- Mercoledì 23 e giovedì 24 ottobre 2019 il Museo e Parco Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone) e il Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon – Monasterace (Reggio Calabria) dedicheranno ampi approfondimenti al docufilm La magia dei AL VIA LA TRE GIORNI DI CONVEGNI E MOSTRE STORICHE CHE SI TERRA’ A PALAZZO FIBBIONI, L’AQUILA, DAL 22 AL: Redazione-Tre diversi momenti, ognuno carico di valori e di significato, saranno al centro dei convegni, tutti pomeridiani e tutti in Sala Rivera. Si inizierà alle 15,30 del 22 ottobre con i saluti delle autorità e della Presidente De Historia, Nicoletta SI PRESENTA ALL'ORDINE NAZIONALE DEI GIORNALISTI IL PRIMO VOLUME DEL LIBRO -I GIORNALI DI PALERMO NELL'OTTOCENTO- .VOL. I DI ADELFIO: Redazione- Martedì 22 ottobre, presso la sede dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma, si terrà la presentazione del libro I giornali di Palermo nell'Ottocento. Vol.I 1800-1860, di Gesualdo Adelfio e Carlo Guidotti, pubblicato da Edizioni Ex Libris. Relatori dell'incontro saranno LUCA BONAFFINI SVELA IL SUO TOUR DEDICATO ALLA -MADRE TERRA-: Redazione- L’umanità, il Pianeta, il diritto alla ricerca della bellezza, il cosmo: saranno questi i temi portanti del tour unplugged (solo voce e chitarra acustica) che Luca Bonaffini - cantautore italiano con alle spalle un percorso autorale di grandi successi musicali (vedi Pierangelo L'AQUILA, UN’ECONOMIA ALTRA… PER IL BENE DI TUTTI: A L’Aquila, il 22 ottobre, conferenza del prof. Luigino Bruni Aula Magna - Polo universitario di Economia - via Giuseppe Mezzanotte Redazione- Su iniziativa della Pastorale Universitaria della Diocesi di L’Aquila, che coinvolge la Parrocchia Universitaria ed altre realtà ecclesiali impegnate nella 75° ANNIVERSARIO STRAGE DEL PANE: IL 21 OTTOBRE COMMEMORAZIONE AL PALAZZO COMITINI DI PALERMO: “Era il 19 ottobre del 1944. […]due camion con dei militari a bordo, avanzarono dritti verso i manifestanti e aprirono il fuoco. […] I morti furono 24, i feriti più di 160” Redazione- Lunedì 21 ottobre, ore 9,30, commemorazione della prima IL GOVERNATORE D'ABRUZZO MARCO MARSILIO A ROMA CON IL CENTRODESTRA PER VINCERE: Redazione- "Pochi hanno il coraggio di sfidare una piazza così grande e noi oggi abbiamo vinto questa sfida".Così Marco Marsilio, Presidente della Regione Abruzzo (FdI), dal palco di Piazza San Giovanni. "Sono qui con migliaia di abruzzesi - ha detto INTERVISTA ESCLUSIVA ALLA PITTRICE ALESSIA PIGNATELLI: Redazione- Alessia Pignatelli è nata a Pescina nel 1987 e vive a Sulmona. Ha esposto in prestigiosi musei e locations italiane ed estere fino al raggiungimento della mostra d’arte internazionale più importante del 2015, l’Expo di Milano nella sezione Internazionale CENTRODESTRA A ROMA, SALVINI: -QUI POPOLO CONTRO E'LITE DI LEOPOLDA E ROUSSEAU-. BERLUSCONI: -VIA IL GOVERNO DI TASSE E MANETTE-: Redazione- «Questa non è la piazza di Matteo, Giorgia o Silvio, ma di tutti». Così Salvini in piazza San Giovanni apre la kermesse del centrodestra "Orgoglio italiano" promossa dalla Lega contro il Conte bis. Poi il pensiero va ai due poliziotti

E' MORTO A 60 ANNI FABRIZIO FRIZZI, LO STORICO CONDUTTORE DELLA RAI

Fabrizio Frizzi Fabrizio Frizzi

Redazione-Non è sopravvissuto ad un’altra ischemia, è morto lo storico conduttore Rai Fabrizio Frizzi, aveva 60 anni. “Con Fabrizio – fanno sapere da viale Mazzini – se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano”.È morto, a sessant’anni, Fabrizio Frizzi. A dare il triste annuncio è stata la famiglia stessa del conduttore in una nota pubblicata dal sito della Rai. “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato”, hanno scritto la moglie Carlotta, il fratello Fabio ed i familiari.

Frizzi si è spento nella notte all’ospedale Sant’Andrea di Roma, in seguito a una emorragia cerebrale. Il 23 ottobre scorso Frizzi era già stato colto da un malore, una ischemia, che lo aveva colpito durante la registrazione di una puntata del programma L’Eredità. In quell’occasione era stato ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma da cui era poi stato dimesso alcuni giorni dopo. Nel giro di un paio di mesi era tornato in televisione, sempre alla guida del programma di RaiUno. “L’Eredità è una gioia, fa bene anche al fisico. L’adrenalina sento che mi aiuta a stare meglio”, aveva scherzato Frizzi con Vincenzo Mollica alla Vita in diretta, poco prima di tornare in tivù in tandem con Carlo Conti. “Combatto per riprendermi”, aveva poi twittato il 10 novembre ringraziando i medici dell’Umberto I “che mi hanno ripreso per i capelli” e quelli del Sant’Andrea “che mi hanno rimesso in piedi e rapidamente sono stati capaci di capire da cosa il guaio era stato generato”.

Dalla Tv dei ragazzi all’Eredità, passando per Scommettiamo che e Miss Italia, Frizzi è stato sicuramente uno dei volti più noti e amati della televisione italiana. Sempre educato, elegante e cordiale, ha segnato, a partire dal Barattolo nel 1980, una pagina indelebile della storia del piccolo schermo. “Non scompare solo un grande artista e uomo di spettacolo, con Fabrizio se ne va un caro amico, una persona che ci ha insegnato l’amore per il lavoro e per l’essere squadra, sempre attento e rispettoso verso il pubblico – si legge in una nota della Rai – se ne va l’uomo dei sorrisi e degli abbracci per tutti. L’interprete straordinario del coraggio e della voglia di vivere. È impossibile in questo momento esprimere tutto quello che la scomparsa di Fabrizio suscita in ognuno di noi”. Il suo modello di conduttore televisivo era Corrado. E a lui si è ispirato in tutti questi anni, tanti anni, da protagonista della televisione, pubblica e privata e infine nuovamente pubblica,

quella Rai che è stata la sua “casa”

Fonte:riscattonazionale.net

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.