BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
LUCO DEI MARSI, SI INSEDIA IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI: - IN ROSA- LO SCRANNO PIU' ALTO: Redazione- Si rinnova a Luco dei Marsi il Consiglio comunale dei Ragazzi e per il secondo anno consecutivo lo scranno più alto è "in rosa". Nel corso della seduta di consiglio comunale, i baby Consiglieri, eletti dagli alunni dell'I.C. "I. CARSOLI, DOMENICO D'ANTONIO: -RISPOSTA AL SINDACO-: Redazione- Dal Consigliere Comunale Domenico D'Antonio del gruppo di opposizione "Futuro Certo", riceviamo e integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<Non è la prima volta che la Sindaca di fronte ad appunti ben precisi evita di rispondere e continua a fare affermazioni assolutamente gratuite ed PAPA FRANCESCO FA CAMPAGNA ELETTORALE CON LA SINISTRA: -PURTROPPO ALCUNI POLITICI(SALVINI) NON FANNO SBARCARE I MIGRANTI-: Redazione- Papa Bergoglio non si smentisce. E ancora una volta scende in campo per dire la sua sul tema dei migranti, attaccando “quei governanti che non li fanno sbarcare”. A dieci giorni dal voto in Emilia Romagna, il Ponteficre, nell’udienza IL PROGETTO #FREEZONE SI PRESENTA ALLA CITTA': COMUNICAZIONE E FORMAZIONE PER DIRE STOP ALLA VIOLENZA DI GENERE: Redazione- La violenza di genere è un fenomeno radicalizzato all'interno della società civile, annoverato dalla convenzione di Istanbul come violazione dei diritti umani, che non può, né deve, passare più sottotraccia o essere affrontato con sufficienza e marginalità. Sensibilizzare i AVEZZANO, TEATRO OFF LIMITS: JAKOB IL BUGIARDO: Redazione- In occasione del “Giorno della Memoria” il prossimo 27 gennaio il Teatro Off Limits di Avezzano (AQ) propone fuori abbonamento uno spettacolo ironico e crudo, per commemorare le vittime dell’Olocausto. “Jakob il bugiardo”, di Jurek Becker, sarà in grado LIVE MUSEUM, LIVE CHANGE: OLTRE 140 CANDIDATURE DA TUTTA ITALIA PER -ABITARE- I MERCATI DI TRAIANO E UNA NUOVA CALL: Redazione- Live Museum Live Change - progetto di PAV, realizzato nell’ambito dell’Avviso Atelier Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio (P.O.R. FESR Lazio 2014/2020 azione 3.3.1b), grazie anche alla collaborazione con Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni INCONTRO CON FRANCESCO MACRI', PROTAGONISTA DEL LIBRO DI VALENTINA ROSELLI -QUANDO IL BOSS NON TELEFONA PIU'-: Redazione- Abbiamo finalmente incontrato FRANCESCO MACRI', protagonista del libro di "VALENTINA ROSELLI " " QUANDO IL BOSS NON TELEFONA PIU'"(Ed. ALPES).Dobbiamo dire che l'incontro ci ha confermato pienamente il grande interesse suscitato nello scrivere il precedente articolo, ma sopratutto questo CARSOLI, PRECISAZIONI DELL'ARCH. FABIO RANGHIERI SUL NUOVO POLO SCOLASTICO: Redazione- Dall'Arch. Fabio Ranghieri, riceviamo ed integralmente pubblichiamo le seguenti sue precisazioni sul nuovo Polo Scolastico di Carsoli:<<In riferimento all’articolo devo precisarle che il sottoscritto è autore (determina affidamento n.363 05-10-2012 e vari protocolli documentabili ) sia del Progetto Preliminare ( che L'ACCOGLIENZA DELLA CHIESA: FAMIGLIA ITALIANA CON FIGLI NON RIESCE A PAGARE L'AFFITTO, CACCIATA DALLA PARROCCHIA: Redazione- Dal 1992 vivevano con due figli nella canonica della parrocchia di San Martino di Iano, un paesino sulla collina pistoiese ma sono stati sfrattati dal parroco. A riportare la notizia è il Tirreno. “Noi eravamo contenti – dice la donna – avevamo i GLI UNDER THE SNOW E IL LORO EP, -LOVE, HATE, OBSESSION-: Redazione- Randall Ghisi, batterista, e Randy De La Cruz, pianista, sono due ragazzi di Milano legati da una profonda amicizia e accomunati da un trasporto incommensurabile per la musica. Un giorno, decisero di suonare insieme in una sala prove, e

IL DEBITO PUBBLICO IN GIAPPONE E' PARI A 80MILIARDI EURO, RISULTATO: DISOCCUPAZIONE AI MINIMI STORICI E CRESCITA RECORD

In evidenza Giapponesi al Lavoro Giapponesi al Lavoro

Redazione-In Giappone, una nazione libera, non come l’Italia, il debito pubblico tocca una cifra astronomica pari a 8mila miliardi di euro, quattro volte il debito italiano. Ma a differenza del bel paese, il Sol Levante registra un record di crescita e la disoccupazione è ai minimi storici. Questo perché il Giappone ha una Banca centrale, all’occorrenza stampa moneta e il debito pubblico è nelle mani del popolo, non delle banche straniere. L’unica ricetta per la crescita economica è il sovranismo. Il debito pubblico del Giappone? Tocca una cifra pari agli 8 mila miliardi di euro. Ovvero quattro volte quello italiano. Quello del Sol Levante è in assoluto il debito pubblico più alto al mondo, con un rapporto debito-Pil esploso fino al 240%. La gran parte degli economisti, in particolare ovviamente i guru del liberismo, ritengono che questi numeri siano decisamente allarmanti e sovente ne agitano lo spauracchio per lanciare strali infuocati contro qualunque governo osi mettere in discussione le loro teorie insindacabili. Una sorta di pensiero unico dominante dell’economia e della finanza, che ben pochi osano mettere in discussione. Pena ovviamente i soliti “mercati” pronti a utilizzare la scure.

Eppure proprio il Giappone sembra smentire questi dogmi, grazie a una crescita continua che manda in tilt i Giannino e i Giannini di turno. Difficile quindi che qualcuno creda alle sirene di qualche burocrate europeo dalle parti di Tokyo, non soltanto perché nessun cittadino nipponico metterebbe in discussione la proverbiale ricchezza diffusa nella nazione orientale, a rassicurare i giapponesi sono in realtà quelle statistiche tanto care agli economisti di casa nostra. Proprio oggi, giusto a conferma di questo, è arrivato l’ennesimo dato positivo segnalato dal Ministero degli affari interni, delle poste e delle telecomunicazioni del Giappone: ad agosto il tasso di disoccupazione è sceso al 2,4%, rispetto al 2,5% registrato nel mese precedente.

Percentuali che se confrontate con quelle italiane fanno obiettivamente spavento, o per meglio dire fanno riflettere sulla presunta relazione tra debito pubblico e povertà. Anche rispetto allo scorso anno poi, il Giappone continua a crescere: gli occupati nel mese di agosto erano pari a 66,82 milioni, in aumento di 1,09 milioni di unità (+1,7%) rispetto allo stesso mese del 2017. Come dire, se la matematica non è un’opinione, l’opinione di qualche raffinato analista nostrano dovrebbe essere quantomeno ricalibrata.

Magari sulle coordinate nipponiche.

Fonte:riscattonazionale.org

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.