BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SINISTRA, ONLUS PRO-MIGRANTI, ROM E ONG: MILIONI E MILIONI AGLI -ANTI ITALIANI- NEL LIBRO PAGA DI SOROS: Redazione- E’ risaputo che Open Society Foundations devolve fondi a varie organizzazioni, politiche e non. Ne abbiamo parlato più volte su questo giornale. Oggi però sono saltati fuori dati specifici, ottenuti dall’Adnkronos, riguardanti le sovvenzioni elargite in Italia dalla fondazione del magnate di 1ª FIERA DELLA MAGNA GRECIA E DELLA SICILIA: Sabato 19 e domenica 20 ottobre 2019 a Vibo Valentia, il Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia celebrerà la 1ª Fiera dei Musei della Magna Grecia e della Sicilia. Redazione- In queste giornate lo sguardo sarà rivolto all’intera Italia ARTA ABRUZZO: AGGIORNAMENTO SULLO STATO DELLE INDAGINI AMBIENTALI A CARSOLI E NELLA PIANA DEL CAVALIERE(OTTOBRE 2019): Redazione-Sin dal 2015 sono pervenute ad Arta segnalazioni di molestie olfattive da parte di residenti nel comune di Carsoli, in particolare nella zona denominata Valle del Cavaliere.Sulla base di queste sollecitazioni, peraltro ripetute nel tempo, l'Arta ha effettuato alcune campagne SVOLTA IN ABRUZZO, LE CASE POPOLARI -PRIMA AGLI ITALIANI-. LA MELONI SI COMPLIMENTA CON MARSILIO: Redazione- «Vittoria!». Giorgia Meloni esulta su Facebook. «La Regione Abruzzo ha una nuova legge sulle case popolari. Tre i principi introdotti: basta discriminazioni verso gli italiani e basta corsie preferenziali per gli stranieri; nessun alloggio popolare per chi si è CARSOLI, E' CRISI AMMINISTRATIVA? IL PD CHIUDE DEFINITIVAMENTE IL RAPPORTO CON IL SINDACO E LA SUA GIUNTA: Redazione- Dal locale circolo del Pd di Carsoli, riceviamo ed integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<Si chiude definitivamente il nostro rapporto con il Sindaco e la sua giunta. Dopo la fuga dal Partito Democratico, che li aveva eletti e sostenuti, del PIANA DEL CAVALIERE, IMPRUDENTE: -ARTA A LAVORO CONTRO GLI ODORI NAUSEABONDI-: Redazione- Si è svolto oggi, nella sede dell'Arta di Pescara, un incontro tecnico, alla presenza del vicepresidente della Giunta regionale Emanuele Imprudente e del vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Santangelo, per esaminare le problematiche relative alle criticità olfattive segnalate nella LE DIMISSIONI DA PONTEFICE: CELESTINO V E BENEDETTO XVI: Redazione- C'è sempre qualcosa di strano nella storia degli uomini. Qualcosa di inafferrabile, di incomprensibile. Ma certamente di calcolato, voluto, condiviso. L'interrogativo: “Perché il 13 dicembre di ieri e di oggi non è mai diventata una festa?” Una data rimasta CARSOLI, PREMIO HOMBRES INTINERANTE XV EDIZIONE 2019: CERIMONIA DI PREMIAZIONE: La carovana di Hombres approda nel Borgo Autentico di Carsoli in Provincia dell’Aquila. La cerimonia di Premiazione ci sarà il prossimo 19 ottobre dalle ore 10,00 e fino alle ore 20,00. Redizione- Dopo Pereto, Scurcola Marsicana, Lettopalena, Predappio, Rocca di Botte, CARSOLI, DOMENICO D'ANTONIO: -LACERAZIONE SOCIALE-: Redazione-Dal Consigliere Comunale Domenico D'Antonio del gruppo di opposizione "Futuro Certo", riceviamo e integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<Dopo le ultime vicende amministrative, con il passaggio di 3 consiglieri del PD, di cui due già assessori, in minoranza e, soprattutto, delle loro dichiarazioni, credo LA NUOVA DRINK LIST DELL'ARCHIVIO STORICO E' ECO-FRIENDLY: L’obiettivo: fare del bene al pianeta sorseggiando un cocktail Redazione- Sorseggiare un cocktail  è un’azione non più vincolata solo al “momento aperitivo”, ma anche alla cena. Ragion per cui le proposte devono essere sempre più raffinate, ricercate, di qualità ed –

LAMPEDUSA, LA GDF SEQUESTRA LA NAVE ONG MARE JONIO: I MIGRANTI FATTI SBARCARE. SALVINI: -I RESPONSABILI VANNO ARRESTATI-

Nave Ong Mare Jonio Nave Ong Mare Jonio

Redazione-La nave Mare Jonio sta entrando nel porto di Lampedusa. L'imbarcazione della Ong Mediterranea Saving Humans, che da stamattina era alla fonda, è scortata da due motovedette della Guardia di Finanza, che sta procedendo al sequestro della nave. Nelle prossime ore, riferiscono fonti del Viminale, potrebbero scattare gli interrogatori dell’equipaggio.
La nave ha soccorso in acque internazionali, a 42 miglia dalle coste libiche, 49 persone che si trovavano a bordo di un gommone in avaria che imbarcava acqua. La Procura della Repubblica di Agrigento, guidata da Luigi Patronaggio, ha intanto aperto un'inchiesta - al momento contro ignoti - per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Per il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, la nave non era in "pericolo di affondamento né rischio di vita per le persone a bordo, come documentato da foto, nessun mare in tempesta. Ignorate le indicazioni della Guardia costiera libica che stava per intervenire, scelta di navigare verso l’Italia e non Libia o Tunisia, mettendo a rischio la vita di chi c’è a bordo, ma soprattutto disobbedienza, per ben due volte, alla richiesta di non entrare nelle acque italiane della Guardia di Finanza. Se un cittadino forza un posto di blocco stradale di Polizia o Carabinieri, viene arrestato. Conto - sottolinea - che questo accada".

Lo sbarco a Lampedusa per Salvini non è un caso. Intervistato a Radio Radio, il vicepremier ha affermato: "Coincidenza tra il caso di Nave Jonio e il voto sulla Diciotti? Io credevo a Babbo Natale fino a che avevo 8 anni. Poi un amichetto mi ha detto: 'guarda che nell'armadio trovi i regali che ti portano mamma e papà'. Mi è crollato il mondo addosso. Ma da allora ho smesso di credere in Babbo Natale. Questo presunto salvataggio di questa nave gestita dai centri sociali era organizzato da giorni", accusa.

"Oggi alle 13 - ha aggiunto - ho incontrato il capo delle capitanerie di porto, della Finanza, della Polizia, dei servizi segreti esterni. Ho dettagli, ho numeri: è certo che questa nave è inserita in un traffico di essere umani. E quindi conto che nei prossimi minuti arrivi dall'autorità giudiziaria e forze dell'ordine quello che consegue a chi viola la legge".

"Se non c'è il sequestro del mezzo, non sbarca nessuno", aggiunge il ministro dell'Interno. Qui, inoltre, "rispetto ai casi di precedenti, non c'era un invito formale di una forza pubblica a fermarsi, in questo c'è stato e per ben due volte è stato rifiutato. Usano gli immigrati per scopi di propaganda politica. Provano a farsi passare per buoni, quelli che invece mettono a rischio decine di vite".

DI MAIO - ''Ho sentito anche poco fa il ministro dell'Interno e il presidente del Consiglio e quello che si evince dalle carte che abbiamo è che questa nave sembra non abbia rispettato le regole nel Mediterraneo, non abbia obbedito agli ordini della Guardia costiera libica e fa ancora più male perché questa volta è una Ong che batte bandiera italiana. Quindi abbiamo la doppia responsabilità di verificare la legalità'', ha detto il vice presidente del Consiglio dei ministri Luigi di Maio a Melfi, in provincia di Potenza. ''L'unica cosa che dico - ha aggiunto - è che si deve risolvere in poco tempo, quindi mi auguro che nelle prossime ore arrivino le soluzioni perché dobbiamo tutelare la vita umana e allo stesso tempo dobbiamo tutelare la legalità, altrimenti ci ritroviamo poi dieci navi che fanno quello che ha fatto questa Ong''.

VIMINALE - Secondo fonti del Viminale, la nave "ha disobbedito per ben due volte all'ordine della Guardia di Finanza di spegnere i motori. È come un’auto che non rispetta l’alt di un posto di blocco. Il mare non era mosso né c’era pericolo di affondamento". Lo riferiscono fonti del Viminale, all'esito del tavolo permanente che ha rilevato alcune violazioni commesse dalla nave della Ong Mediterranea, ferma a poche miglia da Lampedusa cona bordo 49 migranti salvati al largo della Libia

La Mare Jonio "era più vicina a Libia e Tunisia ma ha fatto rotta verso l’Italia, sottoponendo gli immigrati a un viaggio più lungo. La nave non ha avvisato Malta. Ha disobbedito alle indicazioni della guardia costiera libica". Un comportamento che dimostra, secondo il Viminale, "il chiaro intento di voler portare in Italia immigrati clandestini. Nelle ultime ore, a conferma che la presenza di navi Ong è un incentivo alle partenze,

si sarebbe verificato un naufragio davanti alla costa di Sabrata".

Fonte:adnkronos.com

Ultima modifica ilDomenica, 31 Marzo 2019 21:44

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.