BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down
Logo
Stampa questa pagina

RICCARDO ZAZZA E L'ASSESORE REGIONALE AL BILANCIO GUIDO LIRIS AD ATREJU

Riccardo Zazza e l'Assessore Regionale al Bilancio Guido Liris Riccardo Zazza e l'Assessore Regionale al Bilancio Guido Liris

Redazione- A Roma nella location dell’Isola Tiberina si è svolto il tradizionale appuntamento con Atreju, la festa della destra italiana organizzata dal presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Titolo e tema centrale della kermesse di quest'anno è stato: “Sfida alle Stelle. L’Italia che pensa in grande”.Alla due giorni romana erano presenti anche il coordinatore della Piana del Cavaliere Riccardo Zazza e L'Assessore al Bilancio della Regione Abruzzo Guido Liris."Dal 1998 è nata come festa ufficiale dell'organizzazione giovanile azione giovani.- ha dichiarato Zazza- Abbiamo partecipato a questo grande evento perché crediamo fortemente nei valori e nel rispetto della nostra costituzione. Vogliamo difendere la nostra democrazia, con tutti gli strumenti e i mezzi necessari. Convinti come è, che le esperienze storiche del passato ci insegnano che non bisogna aspettare il peggio, sottovalutando ciò che accade, ma occorre mobilitarsi per contrapporci ad ogni tentativo inaccettabile. Siamo patria di eroi, santi, navigatori e siamo pronti a dare il nostro contributo".La festa di Fratelli d’Italia, Atreju 2019, è stata l’occasione, tralaltro, per un incontro informale tra il presidente Marco Marsilio e il premier Giuseppe Conte. Nel corso del colloquio Marsilio ha ricordato le problematiche abruzzesi che attendono risposte dal Governo.

Nei giorni scorsi il governatore dell’Abruzzo aveva sollecitato l’esecutivo a muoversi sul fronte del terremoto: «La delega alla Ricostruzione – aveva detto Marsilio – è scomparsa dai radar del governo. Ho avuto conferma ieri sera direttamente da Crimi che non conserverà la delega alla Ricostruzione, e che neanche lui sa chi se ne occuperà. Chiedo al Presidente del Consiglio di individuare subito un nuovo responsabile perché le regioni, le province, i comuni, i cittadini hanno bisogno di un interlocutore univoco. E voglio sperare che si tratti di una persona competente e già informata dei fatti, perché portare a spasso per mesi un altro sottosegretario che deve imparare da capo è una perdita di tempo che

non ci possiamo permetter», era stato l’appello di Marsilio.

Ultima modifica ilLunedì, 23 Settembre 2019 13:57
Copyright ©2015, All Rights Reserved.Developed by M.M. Cavalierenews è una testata di informazione - Aggregatore news:Xinnovation srl, via Gorizia 70 - 09028 Sestu CA - p. Iva 03789500927