BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
LUCO DEI MARSI, SI INSEDIA IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI: - IN ROSA- LO SCRANNO PIU' ALTO: Redazione- Si rinnova a Luco dei Marsi il Consiglio comunale dei Ragazzi e per il secondo anno consecutivo lo scranno più alto è "in rosa". Nel corso della seduta di consiglio comunale, i baby Consiglieri, eletti dagli alunni dell'I.C. "I. CARSOLI, DOMENICO D'ANTONIO: -RISPOSTA AL SINDACO-: Redazione- Dal Consigliere Comunale Domenico D'Antonio del gruppo di opposizione "Futuro Certo", riceviamo e integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<Non è la prima volta che la Sindaca di fronte ad appunti ben precisi evita di rispondere e continua a fare affermazioni assolutamente gratuite ed PAPA FRANCESCO FA CAMPAGNA ELETTORALE CON LA SINISTRA: -PURTROPPO ALCUNI POLITICI(SALVINI) NON FANNO SBARCARE I MIGRANTI-: Redazione- Papa Bergoglio non si smentisce. E ancora una volta scende in campo per dire la sua sul tema dei migranti, attaccando “quei governanti che non li fanno sbarcare”. A dieci giorni dal voto in Emilia Romagna, il Ponteficre, nell’udienza IL PROGETTO #FREEZONE SI PRESENTA ALLA CITTA': COMUNICAZIONE E FORMAZIONE PER DIRE STOP ALLA VIOLENZA DI GENERE: Redazione- La violenza di genere è un fenomeno radicalizzato all'interno della società civile, annoverato dalla convenzione di Istanbul come violazione dei diritti umani, che non può, né deve, passare più sottotraccia o essere affrontato con sufficienza e marginalità. Sensibilizzare i AVEZZANO, TEATRO OFF LIMITS: JAKOB IL BUGIARDO: Redazione- In occasione del “Giorno della Memoria” il prossimo 27 gennaio il Teatro Off Limits di Avezzano (AQ) propone fuori abbonamento uno spettacolo ironico e crudo, per commemorare le vittime dell’Olocausto. “Jakob il bugiardo”, di Jurek Becker, sarà in grado LIVE MUSEUM, LIVE CHANGE: OLTRE 140 CANDIDATURE DA TUTTA ITALIA PER -ABITARE- I MERCATI DI TRAIANO E UNA NUOVA CALL: Redazione- Live Museum Live Change - progetto di PAV, realizzato nell’ambito dell’Avviso Atelier Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio (P.O.R. FESR Lazio 2014/2020 azione 3.3.1b), grazie anche alla collaborazione con Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni INCONTRO CON FRANCESCO MACRI', PROTAGONISTA DEL LIBRO DI VALENTINA ROSELLI -QUANDO IL BOSS NON TELEFONA PIU'-: Redazione- Abbiamo finalmente incontrato FRANCESCO MACRI', protagonista del libro di "VALENTINA ROSELLI " " QUANDO IL BOSS NON TELEFONA PIU'"(Ed. ALPES).Dobbiamo dire che l'incontro ci ha confermato pienamente il grande interesse suscitato nello scrivere il precedente articolo, ma sopratutto questo CARSOLI, PRECISAZIONI DELL'ARCH. FABIO RANGHIERI SUL NUOVO POLO SCOLASTICO: Redazione- Dall'Arch. Fabio Ranghieri, riceviamo ed integralmente pubblichiamo le seguenti sue precisazioni sul nuovo Polo Scolastico di Carsoli:<<In riferimento all’articolo devo precisarle che il sottoscritto è autore (determina affidamento n.363 05-10-2012 e vari protocolli documentabili ) sia del Progetto Preliminare ( che L'ACCOGLIENZA DELLA CHIESA: FAMIGLIA ITALIANA CON FIGLI NON RIESCE A PAGARE L'AFFITTO, CACCIATA DALLA PARROCCHIA: Redazione- Dal 1992 vivevano con due figli nella canonica della parrocchia di San Martino di Iano, un paesino sulla collina pistoiese ma sono stati sfrattati dal parroco. A riportare la notizia è il Tirreno. “Noi eravamo contenti – dice la donna – avevamo i GLI UNDER THE SNOW E IL LORO EP, -LOVE, HATE, OBSESSION-: Redazione- Randall Ghisi, batterista, e Randy De La Cruz, pianista, sono due ragazzi di Milano legati da una profonda amicizia e accomunati da un trasporto incommensurabile per la musica. Un giorno, decisero di suonare insieme in una sala prove, e

SEGRATE, APPELLO IN MOSCHEA:- VOTATE PER IL PD E PER CHI HA SOSTENUTO LO IUS SOLI. LO VUOLE ALLAH-

Mussulmano in preghiera Mussulmano in preghiera

Redazione-Chi vota per la sinistra odia gli italiani e favorisce immigrati e ancora peggio gli islamici, estremisti e potenziali terroristi. L’ultima conferma arriva dalla moschea di Segrate, dove l’imam ha precettato i fedeli invitandoli a votare per il PD e per chi ha sostenuto lo Ius Soli. Attraverso la sinistra vogliono trasformare l’Italia in uno Stato islamico, questo è solo l’inizio.Per chi votare? Dall’alto del minareto di Milano arriva chiara e forte un’indicazione. Anzi, di più, un «suggerimento, quasi precetto», rivolto a «musulmani elettori, loro famiglie e parentele votanti».

E il «quasi precetto» è questo: «Votare per chi ha sostenuto lo ius soli, in modo da partecipare alla formazione della maggioranza che Allah volendo lo approverà nella nuova legislatura». Così, in vista del voto, scende in campo la moschea di Segrate (l’unica ufficiale «ufficiale» del Milanese) che nel suo bollettino si rivolge a «musulmani, familiari e amici», e li avverte che «hanno un interesse fondamentale a recarsi alle urne e nel segreto della cabina, dove nessuno, tranne Allah, rifulga lo splendore della sua luce, li vede esprimere oculatamente su scheda valida il voto, mettendo la X sul simbolo di partiti…» favorevoli allo ius soli.

Fra i beneficiari dell’endorsement non c’è sicuramente il centrodestra, c’è ovviamente la sinistra, ma anche i 5 Stelle riscuotono grandi simpatie fra molti leader musulmani e allo ius soli non erano contrari. Quanto al Partito democratico, proprio il centro islamico di Milano e Lombardia ha ospitato a Segrate pochi giorni fa un incontro con il segretario milanese dei renziani Pietro Bussolati, accompagnato dalla consigliera comunale Sumaya Abdel Qader. Ad accoglierli non solo fedeli – rigorosamente donne da una parte e uomini dall’altra – ma soprattutto il fondatore-imam Ali Abu Shwaima, noto per aver giudicato sconveniente per una donna andare in bici, oltre che per la partecipazione a uno dei cortei filopalestinesi di Milano, a dicembre, quando invocò l’intifada contro i progetti statunitensi su Gerusalemme.

L’ultimo numero del bimestrale Il Messaggero dell’Islam, «periodico di studi islamici» registrato al tribunale di Milano, è uscito pochi giorni fa. E a Segrate è stato confezionato con una certa sapienza. La pubblicazione rimanda al sito internet del centro islamico, sulla cui home page, fra testi in arabo e bilingue, campeggia un comunicato che si riferisce proprio al recente caso di «Gerusalemme capitale» e ringrazia l’Italia per aver votato all’Onu «contro il presidente degli Stati Uniti e la sua dichiarazione di nominare Gerusalemme capitale dello Stato ebraico, attualmente insediato in Palestina». Notare l’avverbio «attualmente».

Quanto alla rivista, alterna politica e religione: «parole divine», «perle di sapienza», «insegnamenti profetici», «citazioni di sapore islamico» ma anche tanta attualità. Si imputano al rais Bashar Al Assad crimini contro i civili in Siria, si ricostruisce il caso Macerata, si dice «basta violenza sulle donne», si parla del canidato del centrodestra in Lombardia Attilio Fontana e delle sue parole sui migranti, ma anche del rabbino di Roma Riccardo Di Segni, che si è detto preoccupato per l’immigrazione musulmana e viene dunque accusato dal giornale di Segrate di «aver portato acqua al mulino dei nemici», individuati negli «eredi ideologici del più criminoso fanatismo antisemita del secolo scorso»

Poi, fin dalla copertina, insieme all’«evento storico» annunciato nel titolo più grande (la traduzione del Corano condotta dall’imam Abdur Rahman Pasquini sotto la «supervisione dogmatico-religiosa» Shwaima) si entra in tema elezioni. «Per chi votare? Occhio allo ius soli» si legge nel titolo ben richiamato in prima pagina. E l’appello è contenuto nell’editoriale, e poi in un articolo interno su due pagine, con tanto di fac simile della scheda. Articolo che ammonisce: «I musulmani non devono perdere questa occasione politica che Allah, l’Altissimo,

mette a loro disposizione per consolidarli sul Territorio».

Fonte:riscattonazionale.net

Ultima modifica ilDomenica, 11 Marzo 2018 22:58

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.